Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ditonellapiaga, a Verissimo la rivelazione di Sanremo: «Il mio nome d'arte? Ecco perché l'ho scelto»

Sabato 2 Aprile 2022
Ditonellapiaga a Verissimo: «Ecco perché questo nome d'arte. Mamma e papà mi volevano cestista, ma...»

Ditonellapiaga ospite di Silvia Toffanin a Verissimo. La cantautrice romana, 25 anni, è tra le principali rivelazioni dell'ultimo Festival di Sanremo e non può che esordire cantando Chimica, il brano portato all'Ariston con Donatella Rettore.

Video

Arriva poi un videomessaggio molto speciale per Ditonellapiaga, al secolo Margherita Carducci: è quello della nonna Maria Ludovica, protagonista con le amiche della copertina dell'album Camouflage. «Margherita ha sempre avuto un talento notevole. Quando era una bambina, per il mio compleanno aveva composto appositamente uno stornello in cui cantava ed elencava tutti i miei difetti, e fece anche una coreografia con altri bambini» - racconta la nonna - «Ha scelto un nome d'arte orrendo, non si può proprio sentire. Avrei preferito si chiamasse semplicemente Margherita, ma ha un carattere da palcoscenico, sale e canta sempre senza paura. Per me, le canzoni di Margherita sono un po' esagerate, ma i tempi cambiano».

A quel punto, Ditonellapiaga spiega divertita: «Di solito nonna mi massacra, devo dire che c'è andata giù leggera. Ditonellapiaga era il mio nome su Instagram e, sentendolo, ho pensato che fosse un buon nome d'arte: mi piace come nome perché è un po' punzecchiante, io di carattere sono proprio così. Ho sempre amato Donatella Rettore, avevo anche il suo poster in camera: è sempre stata un personaggio trasgressivo, sfacciata ma mai arrogante».

Ditonellapiaga spiega anche che entrambi i genitori sono coach di basket ed ha raccontato di averci anche giocato da bambina: «Io però sono sempre stata negata. Loro sono stati molto comprensivi, hanno accettato che loro figlia non avesse le loro stesse passioni». La mamma e il papà, in un videomessaggio, scherzano così: «Siamo orgogliosissimi di te e il basket italiano ti ringrazia per aver capito che la palla a spicchi non era il tuo futuro. Questo ti ha permesso di sprigionare tutto il tuo vero talento».

«L'amore va bene, ma non amo molto parlarne pubblicamente: ho un ragazzo, che non fa il mio stesso lavoro e che mi supporta sempre. Non è facile stare con una persona che da un giorno all'altro va a Sanremo. La mia vita è stata un po' stravolta ma lui non si è fatto spaventare» - rivela Ditonellapiaga - «Non ero abituata minimamente a essere riconosciuta per strada e ho dei fan carini e molto gentili, non vedo l'ora di iniziare il tour: inizio lunedì e questa estate girerò tanto. ».

Ultimo aggiornamento: 18:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento