Domenica In, Loretta Goggi e il dolore per la morte del marito: «Ma lui è ancora con me»

Domenica 30 Gennaio 2022
Domenica In, Loretta Goggi il dolore per la perdita del marito: «Ma lui è ancora con me»

Non solo imitazioni per Loretta Goggi. A Domenica In, ospite di Mara Venier, la veterana di Tale e Quale Show dopo il programma di Carlo Conti ha deciso di tornare a dedicarsi interamente alla recitazione: «Mi sto impegnando tanto per far capire agli addetti ai lavori che chi fa varietà non è che non possa recitare». Una passione mai passata. Tra una battuta e l’altra la Goggi svela che nella prossima fiction che sta girando interpreterà una anziana donna e questo non la turba, anzi: «Adesso stare sul set mi diverte perché così posso invecchiare tranquillamente».

Ivana Spagna a Domenica In: «Stavo per uccidermi, mi ha salvato una gatta»

Loretta Goggi il dolore per la perdita del marito: «Ma lui è ancora con me»

Con Mara Venier si parla anche dell’unico vero grande amore della sua vita, Gianni Brezza, scomparso più di dieci anni fa ma il cui ricordo nella mente e nel cuore di Loretta è più vivo che mai. «Avrei desiderato sposarmi a 16 anni ed avere almeno 5-6 figli, mentre mia sorella Daniela mi diceva sempre che avrebbe lavorato. E invece lei si è sposata e ha avuto figli mentre io sono rimasta zitellona fino al ’79 poi quando ho incontrato Gianni sono stata prima concubina e poi moglie». 

Un amore vero che vive ancora oggi nel suo cuore («La morte l’ha portato via dai teleschermi non da me, noi stiamo insieme») e che Loretta non mai tradito nemmeno adesso che non c’è più. Tanto che Loretta non ha mai pensato di rifarsi un’altra vita sentimentale: «Per fare cosa? Andare al cinema? Ci vado con mia sorella!».

Loretta Goggi a Domenica In

Poi parla anche di Lucio Battisti: «Lui era molto timido e chiuso. Mi diceva che ero sempre contenta. Lui era più cupo». Un periodo d’oro per lei, con la consacrazione di Canzonissima 72 con Pippo Baudo alla conduzione: «Un’incoscienza totale, dopo Raffaella Carrà. Io venivo da un altro mondo!». E per essere diversa da Raffaella Carrà, Loretta decise di buttarsi nelle imitazioni solo «per bypassare la fisicità di Raffaella Carrà». E prima di chiudere, Mara Venier l’ha convinta a cantare anche Maledetta Primavera.

Ultimo aggiornamento: 31 Gennaio, 00:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento