Federica Sciarelli, sfuriata in diretta per il ritardo di Chi l'ha Visto: con chi ce l'ha?

Federica Sciarelli, sfuriata in diretta per il ritardo di Chi l'ha Visto: con chi ce l'ha?
Federica Sciarelli, sfuriata in diretta per il ritardo di Chi l'ha Visto: con chi ce l'ha?
Giovedì 3 Novembre 2022, 15:57 - Ultimo agg. 19:32
3 Minuti di Lettura

Federica Sciarelli è apparsa visibilmente irritata in apertura di puntata. All'inizio di Chi l'ha Visto, la conduttrice ha fatto notare lo slittamento di qualche minuto dell'inizio della diretta. La causa è direttamente collegata ad uno dei programmi precedenti che, evidentemente, si è preso spazio in più, ma la Sciarelli sembra lanciare una frecciatina ben precisa. 

«Mi scuso per il ritardo, questo è ovvio», precisa la Sciarelli dopo che sui social gli appassionati telespettatori della trasmissione hanno mostrato il loro disappunto, «State scrivendo davvero arrabbiati, ma non è colpa nostra come potete immaginare. Noi siamo qui prontissimi e cercheremo di capire che cosa succede. Di solito si fa ritardo quando ci sono dibattiti parlamentari insomma, qualche cosa da Servizio Pubblico che può sforare. Non c’entra niente Un posto al sole perché quella è una trasmissione registrata, non ve la prendete con loro».

Il riferimento al programma registrato non è casuale, i programmi infatti che non vanno in diretta, non possono sforare nel palinsesto e l'unico programma che va in diretta in prossimità della fascia oraria di Chi l'ha Visto è Il cavallo e la torre di Marco Damilano che avrebbe sforato di ben 5 minuti.

Non è la prima volta però che su Rai3 accade un simile episodio, in passato, anche Bianca Berlinguer aveva chiaramente palesato il suo disappunto per un ritardo della sua trasmissione dovuto proprio al fatto che il collega non avesse rispettato i tempi. 

Video

La Sciarelli, con grande eleganza, chiude in breve la polemica con una promessa al collega che segue la sua trasmissione, Maurizio Mannoni, con Linea Notte: «Noi daremo la linea, sempre all’orario puntuale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA