Fiorello difende Celentano: «È un mito, andrebbe rispettato». E canta «Una carezza in un pugno»

Sabato 7 Dicembre 2019
Fiorello difende Celentano: «È un mito, andrebbe rispettato». E canta «Una carezza in un pugno»

Rosario Fiorello difende con forza Adriano Celentano, nel mirino per i bassi ascolti registrati da Adrian andato in onda su Mediaset. «Voglio omaggiare Adriano Celentano che giovedì scorso ha terminato il suo programma - ha detto nel suo programma Viva RaiPlay! - I numeri forse non sono stati eclatanti? Si leggono tante cose, ma in questo Paese non si riesce proprio a rispettare la storia delle persone perché c'è il numero».

«Adriano è un mito per me come per tanti - ha proseguito Fiorello - e andrebbe rispettato di più per quello che ha fatto e per quello che farà. Anche perché ha fatto una cosa bellissima, magari non super popolare, magari solo non adatta a quel pubblico».

Fiorello è tornato ad omaggiare Celentano nel suo programma Viva RaiPlay, dopo aver ricordato la partenza di Adrian proprio in una delle sue prime puntate su Rai1. Confermando la sua capacità di superare ogni competizione di rete, Fiorello ha chiuso la puntata di ieri di Viva RaiPlay! cantando «Una carezza in un pugno» e aggiungendo «Voglio molto bene ad Adriano anche come persona».

Ultimo aggiornamento: 12:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA