Francesca Cipriani, prima i capelli e poi la scoperta choc: «Qualcuno ha fatto la c...» Il GFVip spegne i microfoni

La showgirl voleva tingere i capelli, ma qualcosa è andato storto. Poco dopo ha visto dei bisogni in corridoio

Lunedì 1 Novembre 2021
Francesca Cipriani, prima i capelli e poi la scoperta choc: «Qualcuno ha fatto la c...» Il GFVip spegne i microfoni (Per gentile concessione di Endemol ufficio stampa)

Brutta giornata per Francesca Cipriani al Grande Fratello Vip. La showgirl si è voluta tingere i capelli per schiarire la ricrescita, ma qualcosa è andato storto ed è iniziata la disperazione. Sempre lei ha fatto una scoperta choc in casa. «Oddio ragà, qualcuno ha fatto la c... in corridoio», ha detto dopo aver visto un bisognino. Ai social non è sfuggito il dettaglio sebbene l'audio ripreso dai microfoni si sia interrotto.

Francesca Cipriani, i capelli verdi

Manila Nazzaro si è presa la responsabilità di creare una colorazione per i capelli di Cipriani. Invece del  biondo è uscito un mix tra il verde e l'arancio. «No ragazzi non è venuto. Sono macchiata e il colore non è stato messo bene. Fate qualcosa aiutatemi, io non riesco da sola a farlo. Fate venire Lulù o Soleil. A loro riescono queste cose. Oddio no, non sono biondi i capelli sono verdi. Sono arancioni e verdi, verdi! Raga questo è verde sul serio. Non prendetemi in giro, ditemi la verità che io ci vedo», ha detto tra lacrime e singhiozzi attirando tutte le donne della casa intorno a lei.

 

Francesca Cipriani e la scoperta choc

I drammi non sono finiti. Mentre alcuni vipponi dormivano e altri si rilassavano in varie stanze della Casa, Francesca Cipriani ha fatto una scoperta stranissima nel corridoio. «Oddio ragazzi, qualcuno ha fatto la c... sotto…», ha urlato Francesca Cipriani uscendo dalla stanza. La regia del Grande fratello a quel punto ha chiuso il microfono della concorrente e tutti gli altri, finché poi non ha cambiato inquadratura. Sul web è partita la "caccia al colpevole" e alcuni parlano di un topolino che si aggira da giorni in casa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento