Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

GF Vip in onda con la guerra Ucraina. Signorini: «Qualsiasi scappatoia non sarebbe mai quella giusta»

Giovedì 24 Febbraio 2022 di Ida Di Grazia
Signorini spiega in diretta perchè il GF Vip va in onda: «Qualsiasi scappatoia non sarebbe mai quella giusta»

Signorini spiega in diretta perchè il GF Vip va in onda: «Qualsiasi scappatoia non sarebbe mai quella giusta». Mentre in casa Rai cambia il palinsesto serale dopo lo scoppio della guerra in Ucraina e l'attacco da parte della Russia, su canale 5 non c'è stato alcun cambiamento.

Questa sera su Rai1, Doc  – Nelle tue mani 2, la fiction con Luca Argentero, è stata sostituita dallo speciale del Tg1 che sta seguendo la guerra in Ucraina, mentre il Grande Fratello Vip è andato in onda regolarmente. Alfosno Signorini in apertura di puntata ha deciso di spiegare al pubblico il perchè di questa decisione.

«Questa mattina - spiega il conduttore - ci siamo svegliati con immagini di guerra, una cosa alla quale non eravamo più abituati, non la concepivamo neanche più.  a pochi chilometri da noi. Questo senso di sgomento e di impotenza ci ha invaso, allora come reagire davanti a queste notizie? Chiudendoci in noi stessi? Facendoci prendere dall'angoscia? Non pensarci? Pensare ad altro?»

«Non abbiamo soluzione, qualsiasi scappatoia non sarebbe mai quella giusta. Abbiamo scelto, questa sera, di continuare a intrattenervi. Questo non significa avere le fette di salame sugli occhi, non significa non pensare ai veri problemi della vita che comunque non sono quelli del Grande Fratello, ma siamo qui per farvi compagnia, senza pretese e senza obiettivi, se non quello di intrattenervi. Incrociamo le dita e speriamo che il buon Dio guardi giù, davvero» conclude Signorini.

Ultimo aggiornamento: 23:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA