Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giovanni Ciacci choc: «Sono sieropositivo e andrò al Gf Vip. Una collega non voleva farmi lavorare perché sono malato»

Mercoledì 3 Agosto 2022
Giovanni Ciacci: «Sono sieropositivo. Una collega non voleva farmi lavorare perché sono malato»

«Sono sieropositivo. Se ti va bene mi piacerebbe parlarne’». Senza giri di parole Giovanni Ciacci si confida. Il famoso stylist dal pizzetto blu parla per la prima volta della sua malattia e lo fa senza mezzi termini. Senza drammaticisimi racconta serenamente a Chi scansando prevedibili pietismi. 

Giovanni Ciacci choc: «Basta, mi sono rotto. Questo lavoro è un inferno». Adriana Volpe incredula

Giovanni Ciacci, la confessione sulla malattia

«Per me non esiste un prima e un dopo la malattia. Sono sempre stato una persona solare, estroversa, casinista, curiosa e assetata della vita», e anche dopo aver scoperto di avere l'Hiv non ha spento la sua «voglia di far casino».  Ma per un momento ha dovuto anche lui fermarsi per cercare di capire cosa gli stava accadendo. «Ho capito sulla mia pelle che essere sieropositivo è ancora oggi uno stigma sociale».

Per questo lo stilista ha deciso di raccontare la sua storia nella casa piu' spiata d'italia. Sarà infatti un concorrente del Gf Vip.

Gf Vip, da Rita Dalla Chiesa a Pamela Prati: chi sono i concorrenti della prossima edizione

La vita dei sieropositivi

Ciacci ci ha tenuto a sottolineare che ora la vita dei sieropositivi è diversa grazie ai passi da gigante che ha fatto la medicina e ora chi ha contratto l'Hiv può «vivere e non soltanto sopravvivere».

 

L'Hiv è una malattia che «riguarda tutti, al di là degli orientamenti di ciascuno» e la vita che si riesce a condurre è piuttosto normale a meno che la patologia non sia giò sfociata in Aidsma questo non è il suo caso. 

Giovanni Ciacci al vetriolo: «Detto Fatto? È un programma finito. Barbara D'Urso è vita...»

Le discriminazioni sul lavoro

Lui vive con normalità la sua malattia ma non fanno lo stesso i suoi colleghi. Ciacci ha parlato di discriminazioni, anche sul posto di lavoro. Nessun nome all'appello ma lo stilista ha parlato di una donna famosa della tv che ha cercato di estrometterlo da un programma «Mi hanno raccontato che una mia collega famosa è andata da un direttore di rete della sua azienda a dirgli di non farmi lavorare perché ero malato». Ma anche in questo caso ha deciso di non lasciarsi abbattere e anzi reagire portando l'argomento Hiv sul piccolo schermo. 

Concorrente del Gf Vip

Al settimanale di Chi conferma che sarà un concorrente del Gf Vip 7, il primo ufficiale: «Accenderò un faro su questa malattia e sarà la prima volta che si parlerà di Hiv in un programma seguitissimo di prima serata».

Ultimo aggiornamento: 11:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA