Italia's got talent, Frank Matano è il veterano della giuria: «La mia risata allunga la vita»

Domenica 16 Gennaio 2022 di Francesca Bellino
Italia's got talent, Frank Matano è il veterano della giuria: «La mia risata allunga la vita»

Come un terremoto, nella giuria di «Italia's got talent», è arrivato Elio che è pronto a rompere i vecchi equilibri e a portare una ventata di nuova ironia nell'edizione in partenza mercoledì 19 gennaio su Sky Uno e in streaming su Now. Elio si è presentato come «un elieno», annunciando «un'edizione dell'altro mondo», e per prima cosa ha reso noto che intende «stare lontano» dal veterano del gruppo, Frank Matano.

«Sono felice di essere atterrato nella giuria di Italia's got talent. Userò il golden buzzer a caso, insegnerò il dialetto milanese a Federica Pellegrini e cercherò di scoprire i segreti di Mara Maionchi. Mi trovo bene quasi con tutti. Qui non c'è guerriglia tra i giudici, ma mi siederò il più lontano possibile da Frank Matano, perché Frank è cattivo. Trascorrendo tempo insieme, ogni dubbio si è trasformato in una certezza. Se analizziamo bene la sua risata forte che voi considerate simpatica, è fatta di insulti concentrati con una tecnica che solo lui sa», ha detto Elio, che ha preso il posto di Joe Bastianich.

La conduttrice Lodovica Comello e il resto della giuria che si è consolidata negli anni sono confermati. Ritroveremo la campionessa olimpica Federica Pellegrini, la regina della discografia Mara Maionchi e Frank Matano, il comico e youtuber originario di Carinola, in provincia di Caserta, che da sette anni indossa con successo le vesti di giurato ed è considerato il «giudice più cattivo».

«Elio dice che io rido forte ed è vero, com'è vero che una risata allunga la vita. Se rido così è merito o colpa del mio papà che ride come me. Quando andavamo insieme in chiesa, ridevamo insieme», ha risposto Matano: «Ogni anno è un grande piacere partecipare a Italia's got talent. il gruppo di lavoro si impegna sempre a farci conoscere grandi talenti sempre diversi tra loro. Ogni previsione è inutile. L'innesto di Elio amplifica il divertimento. Tranquillizzo Elio: saremo seduti agli estremi del tavolo. Da parte mia ci sarà più torcicollo perché lo cercherò spesso. Sarà l'edizione più divertente di sempre e non ho mai sentito un tavolo di giudici così felice di essere lì e di spalleggiarsi, grazie a Elio!».

Come sempre i giudici avranno a disposizione l'ambito «golden buzzer» per mandare in finalissima il proprio talento preferito e, da questa edizione, anche Ludovica Comello conquista il superpotere di regalare la finale a uno dei concorrenti e avrà il suo pulsantone. E anche il pubblico da casa aumenterà il suo potere con due «golden buzzer» a disposizione. 

Video

«Ogni anno è come ricominciare», ha spiegato Matano, che a «I'gt» sembra essersi ritagliato uno spazio tutto suo che gli dà il tempo per decidere in tranquillità le prossime mosse della sua carriera: «I talenti cambiamo sempre e la voglia di stupirsi è sempre la stessa. Di anno in anno mi accorgo anche che i talenti si modellano in base al contesto sociale e culturale del momento e i loro numeri parlano dell'anno appena passato. Penso che il lockdown abbia permesso a molte persone di dedicarsi alle proprie passioni che non coltivavano da anni. Questa imprevedibilità ed eterogeneità di talenti rende il programma mutevole. Farlo è una droga».

Oltre ai concorrenti, sul palco di «I'gt» ci saranno anche degli ospiti. Tra loro la campionessa paralimpica di scherma Bebe Vio e la pallavolista campione d'Europa Paola Egonu

© RIPRODUZIONE RISERVATA