Jessica Morlacchi attacca Selvaggia Lucarelli dopo il caso Memo Remigi, poi si scusa: «Post sessista e pieno di stereotipi»

La Lucarelli aveva fatto notare come le sue parole fossero state fraintese e come in passato Jessica non avesse mai difeso lei in quanto donna dagli attacchi subiti

Jessica Morlacchi attacca Selvaggia Lucarelli dopo il caso Memo Remigi, poi si scusa: «Post sessista e pieno di stereotipi»
Jessica Morlacchi attacca Selvaggia Lucarelli dopo il caso Memo Remigi, poi si scusa: «Post sessista e pieno di stereotipi»
Martedì 1 Novembre 2022, 11:45 - Ultimo agg. 13:41
4 Minuti di Lettura

Scontro aperto tra Jessica Morlacchi e Selvaggia Lucarelli. Dopo la denuncia per la molestia subita da Memo Remigi Jessica ha ricevuto molti messaggi di suporto da parte di molti volti del mondo dello spettacolo e tra questi c'è stato quello di Selvaggia Lucarelli. Un messaggio in cui la giornalista condannava gli atti di Remigi, ma sottolineava come in passato, proprio la Morlacchi, non l'avesse difesa quando veniva insultata in diretta e anzi avrebbe avuto un atteggiamento molto poco solidale.

Leggi anche > Cristina Quaranta: «Il GF? L'ho fatto per soldi. Ho sofferto per amore, io e mia figlia cacciate di casa dal mio ex»

Battaglia social

«Quando è scoppiato il caso Memo Remigi ho scritto che per me Memo Remigi poteva starsene a casa come deciso dalla Rai senza rimpianti e andava bene così, ma che la vittima del suo palpeggiamento aveva molto da imparare da questa vicenda. E lo dicevo perché la vedevo sempre ridacchiare e scocciarsi quando si parlava di epiteti sessisti a me rivolti, la vedevo sempre dalla parte dei maschi. L’avevo quindi invitata a riflettere perché che sia una palpata o un “troi*”, la matrice è la stessa (qualche analfabeta funzionale ha capito che assolvessi Remigi, che mestizia)», ha scritto la Lucarelli in una delle sue storie. Ma poi prosegue: «Piccata dalle mie osservazioni, oggi scrive questa specie di disastro sessista tra pregiudizi avvilenti su invidie femminili e acidità da mestruazioni. Appunto, non sbagliavo. Si può essere vittime di Memo Remigi e pensare come Memo Remigi, non c’è nulla di strano. Ma molto di deprimente. Fossi in Serena Bortone mi sceglierei affetti meno instabili, in futuro».

Il messaggio a cui la Lucarelli si riferisce è quello apparso in una delle storie della Morlacchi, che sarebbe poi stato cancellato: «Mi sono capitati sotto mano più di un post. Che dire? Immagino il nervosismo che ti pervade quando si vede ballare il proprio fidanzatino con la bellissima ballerina” – ha scritto Jessica Morlacchi – “Quindi ci sta. Poi magari subentra anche il ciclo. Poi in questo caso si parte da una base di veleno d’animo puro. Insomma.. Comprendo, comprendo».

Leggi anche > Bianca Atzei e Stefano Corti svelano il sesso del bambino: «Sarà un maschietto»

La Morlacchi, finita in un vortice di accuse e polemiche ha poi replicato con una seconda storia: «Oggi ho scritto un post nelle stories e ammetto candidamente che mi sono resa conto della gravità delle mie parole solo dalle reazioni delle persone che mi stanno attorno. Persone a me care, amici, colleghi, uomini e donne che mi hanno fatto notare che stavo usando stereotipi e pregiudizi della peggiore cultura maschilista e qualunquista verso un'altra donna. E non per cattiveria, sentimento che posso dire in sincerità che mi è estraneo, ma per superficialità. In un post precedente avevo scritto che si impara dagli errori e si cresce: a me è successo oggi, ho capito di aver sbagliato e quindi ecco qui le mie scuse più sincere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA