La Casa di Carta, torna la nuova stagione su Netflix: i nuovi personaggi e dove eravamo rimasti

Venerdì 3 Settembre 2021 di L.Jatt.
I protagonisti de "La Casa di Carta 5"

La follia social non ha limiti. Neanche quella dei maniaci seriali e di chi deve farci i conti. È per questo che, all’alba della quinta stagione della Casa di Carta Parte 5 volume 1 che debutta oggi su Netflix (il volume 2 sarà disponibile dal 3 dicembre 2021) la piattaforma ha superato qualsiasi immaginazione. Per consentire ai fan una visione della serie libera da spoiler, Netflix infatti ha selezionato alcuni fra gli spoileratori più accaniti d’Italia e organizzato per loro un’attività speciale invitandoli a una proiezione esclusiva nell’unico luogo dove i telefoni devono rimanere spenti: in aereo. Decollati questa mattina stessa, e nel rispetto delle misure anti Covid-19, gli spoileratori vivranno un’esperienza indimenticabile ma al tempo stesso rimarranno in volo, e quindi ben lontani da Internet, per tutta la durata dei primi cinque episodi. Cinque ore che permetteranno ai milioni di fan rimasti a terra una visione della serie finalmente libera dagli spoiler. Bah...

La Casa di Carta, Netflix crea una "no-spoiler zone": tutti a bordo di un aereo (senza cellulare)

La trama e dove eravamo rimasti

Torna quindi oggi la serie kolossal La Casa di Carta che ha fatto registrare i più alti ascolti degli ultimi anni. Si tratta dei primi cinque episodi della quinta stagione della fortunata serie tv spagnola mentre, come detto, gli ultimi cinque, che segneranno la fine delle avventure del Professore e della banda di ladri più conosciuta al mondo, arriveranno sulla piattaforma il 3 dicembre.
Uscita nel 2017, La Casa di Carta è diventata un successo internazionale. Cosa possiamo aspettarci dall’ultima stagione che racconta le avventure della banda di ladri vestiti di rosso e con la maschera di Dalì? Il trailer, che Netflix ha diffuso nel mese di agosto, racconta l’ultimo scontro tra la banda di ladri e le forze dell’ordine. Il Professore è incatenato nel suo nascondiglio, tenuto in scacco dall’ispettrice Alicia Sierra, mentre parla alla banda tramite le ricetrasmittenti, dicendo loro che devono cavarsela da soli.

 

Gli eroi di questa storia, la Resistenza, sono proprio i ladri: nella serie tv non c’è spazio per bianco o nero, buoni o cattivi. E gli spettatori sono portati naturalmente a tifare per loro, a soffrire per le loro perdite e a gioire dei loro successi. Alla fine della quarta seria, la banda di rapinatori mascherati coordinati dalla carismatica figura del Professore, dopo la rapina impossibile portata a termine con successo nella prima stagione e il tentativo di bissare il colpo alla Banca di Spagna, si trova chiusa da 100 ore all’interno dell’edificio. In trappola: sembra proprio che, inaspettatamente, il Professore non abbia un piano geniale per salvarli. E anzi, l’uomo che ha orchestrato tutto nei minimi dettagli sin dall’inizio dell’avventura dei protagonisti è sotto scatto, scoperto nel suo nascondiglio dalla gelida ispettrice Alicia Serra, costretta a far perdere le sue tracce dopo il mandato di arresto emesso dal Ministero dell’Interno per aver ammesso le colpe di tortura nei confronti di Rio, uno della banda rapito e tenuto prigioniero. A prendere le redini della rapina è Lisbona, compagna del Professore ed ex ispettrice alla caccia dei ladri nella prima stagione.

I nuovi personaggi

Nella quinta stagione entreranno in scena tre nuovi personaggi, di cui avevamo già sentito parlare negli episodi precedenti: il figlio di Berlino, un giovane ingegnere che tutto vuole essere tranne simile al padre, l’amore di Tokyo, che lei credeva morto nel tentativo di fare una rapina, e il comandante Sagasta, delle Forze Speciali dell’Esercito Spagnolo.
All’inizio della nuova stagione viene introdotto un altro dei nuovi personaggi. «Mi chiamo Tokyo. Ma quando è iniziata questa storia non mi chiamavo così. Questa ero io… e questo, l’amore della mia vita. L’ultima volta che l’ho visto era in una pozza di sangue con gli occhi aperti». Nella prima parte de La casa di carta incontriamo Tokyo (Úrsula Corberó) rintanata in un camper, in fuga dalla polizia dopo aver perso l’amore della sua vita, René (Miguel Ángel Silvestre). L’uomo con cui ha iniziato a fare rapine, con cui ha viaggiato e si è goduta la vita, l’uomo che Silene Oliveira amava prima di scoprire che a volte le cose nel suo piccolo mondo perfetto possono anche andare terribilmente storte.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 15:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA