Luca Zingaretti, addio Montalbano? «Non so se continuare. Vorrei tornare al teatro»

Martedì 25 Agosto 2020
Luca Zingaretti, addio Montalbano? «Non so se continuare. Vorrei tornare al teatro»

Luca Zingaretti fa tremare i fan del commissario Montalbano: il popolare attore, che interpreta ormai da anni il personaggio creato da Andrea Camilleri, potrebbe dire addio alla fiction. In un’intervista di oggi a Repubblica Zingaretti afferma infatti di non sapere se continuare o meno: a settembre dovrebbe andare in onda ‘Il metodo Catalanotti’, già girato e pronto da mesi e ancora mai trasmesso.

L’uscita di scena di Montalbano è stata già scritta da Camilleri nel romanzo ‘Riccardino’, e - afferma lo stezzo Zingaretti - «ci sono ancora due romanzi e dei racconti che si potrebbero girare, però non so se ho voglia. Non certo per il personaggio di cui mi sono innamorato profondamente, che ha raccontato l’Italia degli ultimi 20 anni. Ma in questi anni sono morti compagni di viaggio che per me erano fratelli».

Il riferimento è allo stesso Andrea Camilleri, al regista Alberto Sironi, lo scenografo Luciano Ricceri. «Le ultime regie le ho fatte io - dice - non so se cedere il testimone e finire in bellezza o visto che siamo arrivati fino a qua fare gli ultimi 100 metri, se fare un anno sabbatico o dopo 20 anni un congedo definitivo». «Bisogna chiudere quest’esperienza meravigliosa», insiste.

«Ammetto che mi sto costruendo altri progetti nel cinema e in tv, che mi interessa molto nelle nuove piattaforme e nelle potenzialità del racconto seriale». E poi c’è il teatro: «Lo avevo lasciato per gli impegni in tv, ma da quando lo rifrequento da regista mi è tornata voglia. Mi vorrei misurare con un Cechov o uno Shakespeare». La domanda ora sorge spontanea: esisterà un Montalbano senza Zingaretti? I fan del commissario non ne saranno felici.

Ultimo aggiornamento: 15:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA