Luke Perry, il dolce e commovente aneddoto raccontato dal figlio di Tom Hanks

Luke Perry, il dolce e commovente aneddoto raccontato dal figlio di Tom Hanks
ARTICOLI CORRELATI
di Domenico Zurlo

0
  • 1303
Sono tanti i messaggi arrivati per Luke Perry, il Dylan McKay di Beverly Hills 90210 scomparso ieri: ma uno in particolare racchiude bene quella che era la personalità di Luke, che per chi lo ha conosciuto era davvero una brava persona. Colin Hanks, figlio di Tom, anch’egli attore, ha raccontato un aneddoto molto particolare sul suo profilo Instagram: un’esperienza diretta avuta in un’occasione in cui aveva viaggiato sullo stesso volo di Perry.

Morto Luke Perry, l'addio degli amici: da Shannen Doherty a Leonardo Di Caprio

Hanks e la moglie erano su un aereo di ritorno dal Messico, quando due bambini, due fratellini, iniziarono a piangere: «Dalla prima classe è arrivato quest’uomo alto, con la barba e il cappello - ha scritto nel post - ha preso due palloncini, li ha gonfiati, si è inginocchiato davanti ai bambini e glieli ha dati: loro hanno subito smesso di piangere, e tutto l’aereo ha applaudito questo gesto».

«Dopo averlo guardato bene, mi sono accorto che si trattava di Luke Perry -
ricorda Colin Hanks - Così mi sono avvicinato a lui e abbiamo chiacchierato. Mi ha detto che portare con sé due palloncini è un trucco che usa sempre quando vola, proprio per calmare i bambini urlanti». Un episodio che racconta molto di Luke Perry, scomparso a 52 anni e che mancherà a tanti suoi fan in giro per il mondo.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I only met him once but the story is too good not tell given todays sad events. My wife and I are on a plane back from Mexico. Couple of rows ahead of us, these two brothers, young kids, are beating the hell out of eachother. Their poor parents are powerless to stop the crying, yelling and screaming. If you're a parent you understand. Sometimes there's nothing you can do. It was like this for close to two hours. Then about 10 minutes before landing it starts to get real bad. Out of no where, a man comes from first class. Hat, beard, sunglasses, blowing up a balloon. He ties it off, hands it off like he's holding out a sword to a king. Kneeling, Head down, arms up. Kids calm down in milliseconds. Plane damn near bursts into applause. 15 minutes longer and it probably would have started WWIII, but we landed before that could happen. We get off the plane, are waiting on line in customs. Finally get a good look at the guy and I say to my wife "Holy shit. I think that balloon man/hero" is Luke Perry". As luck would have it we end up standing next to each other. Out of the blue he turns to me and says some kind words about Fargo, which kinda blew my mind. I start singing his praises about how long I've admired him and also about the move with the balloon. "That's a pro move! You can't teach that!" I say. He tells me he always flies with a couple of balloons for that very reason, to give to screaming kids. Don't know if that's true, but have no reason to believe it wasn't. Guy seemed like a true gent. Gone way too damn soon. Also, I'll be damned if I don't start traveling with some spare balloons 🎈🎈🎈 #promove #rip #lukeperry #truegent

Un post condiviso da Colin Hanks (@colinhanks) in data:

Martedì 5 Marzo 2019, 14:48 - Ultimo aggiornamento: 05-03-2019 15:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP