Mara Venier, il discorso dell'ultima puntata e la frecciatina: «Chi mi ha fatto del male...»

Domenica 28 Giugno 2020

Domenica In volge al termine. Mara Venier ha condotto l'ultima puntata della stagione più lunga di sempre e anche la più complessa da gestire - fisicamente quanto emotivamente -  per la padrona di casa e tutti gli addetti ai lavori. È a loro che la Venier ha rivolto i suoi ringraziamenti, partendo dai vertici Rai fino a tutto l'entourage di Domenica In. Ha ricordato i suoi momenti di incertezza, l'incidente al piede e la voglia di continuare. Ma ha anche approfittato per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. 

«Un'edizione di Domenica In incredibile, ne ho fatte 12 ma nessuno poteva mai immaginare che sarebbe stata un'edizione così difficile, complicata. Mai avrei pensato di andare in onda con tanta paura, ho voluto superare la paura per gli altri. Sentivo il dovere di continuare questa domenica In, ho mollato solo una Domenica. Poi c'è stata una telefonata con il direttore di Rai Uno, Coletta. E' stata una telefonata affettuosa, mi ha dato forza ed energia di andare avanti. Io, come voi, sono stata devastata da questa quarantena, dalla paura del virus, dalla lontananza dai figli, nipoti, da quelle immagini che non potremo mai dimenticare. Non ho voluto mollare mai, nemmeno con il piede rotto. Ringrazio il Direttore che mette il cuore in tutto, come me, io vado d'accordo con chi fa così. Ringrazio la mia meravigliosa squadra in studio, mi hanno sostenuta come fossi una famiglia. Voglio ringraziare tutti: gli autori, la Rai, grazie alla Rai che mi ha dato questa possibilità. Grazie a Mario Orfeo che mi ha chiamato allora e mi ha steso la mano. Ringrazio anche chi ha provato farmi del male perché mi ha reso più forte e mi ha fatto andare avanti con la testa sempre più in alto».
 

Ultimo aggiornamento: 19:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA