Massimo Giletti si sente male in diretta, sospeso il programma «Non è l'Arena»

ARTICOLI CORRELATI
3
  • 1583
Massimo Giletti ha avuto un malore durante la trasmissione «Non è l'Arena» di domenica sera. Il giornalista, visibilmente affaticato, si è seduto su uno sgabello e poco dopo la trasmissione è stata sospesa. Il programma ha precisato che Giletti è andato in onda con una forte influenza: il giornalista ha chiesto di sedersi prima di precisare di essere costretto ad interrompere la trasmissione. Le trasmissioni sono continuate con un blocco registrato di "Non è l'Arena".

Giletti è stato portato all'ospedale Umberto I di Roma, dove ha trascorso la notte e poi è stato dimesso la mattina di lunedì. La decisione - fanno sapere da La7 - è stata presa solo per precauzione. Secondo quanto si apprende dall'emittente il conduttore sta meglio ed ora è a casa a riposare. Giletti ha iniziato la trasmissione con un forte attacco influenzale ed era indeciso fin dall'inizio sulla possibilità di condurre il programma. All'ultimo momento ha deciso comunque di provarci ma subito dopo l'intervista al ministro Marianna Madia ha deciso di fermarsi.

«Massimo Giletti passerà la notte in ospedale, ma si è ripreso e sta senz'altro meglio
», ha poi assicurato il direttore di La7, Andrea Salerno. Il conduttore è stato visitato in pronto soccorso e, in accordo con il suo medico curante, si è deciso di ricoverarlo per la notte.
Domenica 28 Gennaio 2018, 22:27 - Ultimo aggiornamento: 29-01-2018 14:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-01-30 10:28:44
stiamo peggiorando in tutti i sensi...leggo nei due messaggi precedenti grossolani errori in una materia,la lingua italiana, che tutti dovremmo conoscere almeno nelle sue espressioni più semplici... Presta guarigione,contro chi lo vuole male, etc...posso permettermi di protestare per questo?
2018-01-29 10:05:43
Auguri per una presta guarigione. Faccio notare che il Giletti per un malore , probabilmente causato da uno sforzo fisico con uno stato influenzale, è stato trattenuto la notte in ospedale per "precauzione". Una signora, anziana, costretta a recarsi in pronto soccorso, sempre lo stesso, per ben "tre volte" per la pressione alta a 240, somministrata la pilloletta per farla regredire è stata rimandata per ben "tre volte" a casa senza trattenerla per la notte non solo per "precauzione", ma anche per capirne la ragione di tali sbalzi. Casualità?
2018-01-29 08:43:38
giletti e stato iettato da chi non paga le tasse ,a questo punto quando incomincera' domenica si dovra' munirsi di corni e cornetti rossi contro chi lo vuole male .

QUICKMAP