Matteo Salvini alla Vita in Diretta: «Assembramenti? È stata una manifestazione composta e ordinata. Senza lavoro si muore»

Mercoledì 3 Giugno 2020 di Emiliana Costa
Matteo Salvini alla Vita in Diretta: «Assembramenti? È stata una manifestazione composta e ordinata. Senza lavoro si muore»

Matteo Salvini alla Vita in Diretta: «Assembramenti? È stata una manifestazione composta e ordinata. Senza lavoro si muore». Oggi pomeriggio, il segretario della Lega è stato ospite in collegamento da Alberto Matano e ha parlato dei temi più caldi della giornata, dalla polemica sugli assembramenti alla manifestazione del centrodestra alla riapertura della Fase 3.

Leggi anche > Gianluigi Paragone, schianto in scooter a Roma: trasportato d'urgenza all'ospedale Gemelli

«Assembramenti? Sono polemiche inesistenti - dice Salvini - è stata una manifestazione composta, ordinata. Poi quando c'è tanta gente è difficile contenere tutti... C'erano persone che non erano mai venute in piazza, come i pensionati. Chiedo che riaprano i centri anziani. C'erano le partite Iva. Non era una manifestazione contro, era per offrire al governo alcuni miglioramenti».

Salvini parla poi dei paesi europei che non hanno riaperto all'Italia. «L'Austria chiude, la Grecia non ci vuole. Anche quando si trattava di redistribuire gli immigrati ci giravano le spalle. Prendiamo il buono dal negativo, riscopriremo la nostra Italia».

E sulle polemiche sulla riapertura della Lombardia: «È stato ingeneroso prendersela con i morti della Lombardia, con i governatori e i medici della Lombardia. Non scherziamo, si rischia di morire di fame dopo il virus. Una preghiera per i morti. Ma qui c'è un rischio sociale ed economico. Basta con il terrore, bisogna riaprire. Modello Genova, burocrazia zero e taglio delle tasse. Per trovare le risorse, proponiamo di emettere buoni del tesoro a condizioni vantaggiose destinati a cittadini italiani che possono permetterselo, così a far ripartire l'Italia saranno i soldi degli italiani, piuttosto che indebitarsi con Berlino e Pechino».

Alberto Matano chiede a Salvini di promettergli di stare attento agli assembramenti al prossimo evento, lui conclude così: «Certo, la salute prima di tutto. Ma senza lavoro si muore».

 

Ultimo aggiornamento: 20:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA