Michele a Oggi è un altro giorno: «Ho perso una sorella in un campo di concentramento. Tenco? Gli dissi di non andare a Sanremo»

Martedì 10 Maggio 2022
Michele a Oggi è un altro giorno: «Ho perso una sorella in un campo di concentramento. Tenco? Gli dissi di non andare a Sanremo»

Michele, ospite di Oggi è un altro giorno da Serena Bortone, racconta i suoi esordi e la sua vita personale. Il cantante ha avuto un successo internazionale negli anni Sessanta e ha iniziato la carriera con la passione per il rock and roll ed Elvis. Noti i legami con Luigi Tenco, scomparso in tragiche circostanze durante un festival di Sanremo, e con Fabrizio De Andrè. L'artista ha cantato brani come "Susan dei marinai", "Dite a Laura che l'amo".

Michele racconta come si sono conosciuti i genitori, spiega che si sono sposati per procura e che ha avuto la fortuna di avere la mamma in vita fino a 104 anni. Nella storia personale e familiare c'è anche un dramma: la perdita di una sorella in un campo di concentramento. «Io non l'ho conosciuta, è mancata in Africa. Mia madre mi raccontava che la guerra è una cosa disastrosa. Purtroppo oggi ce ne rendiamo conto, ma è stata un'esperienza indescrivibile».  

Qualche riflessione anche sull'amico Luigi Tenco: «Aveva una grande responsabilità sulle spalle. Noi tutti amici gli avevamo consigliato di non andare a Sanremo perché era diventato popolare anche all'estero. Non aveva bisogno di andarci. Lui soffriva le gare un po' come me». 

Ultimo aggiornamento: 17:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento