Raimondo Vianello, omaggio per i 100 anni: il ricordo in tv e il giallo della manifestazione a Pellestrina

Venerdì 6 Maggio 2022 di L.Jatt.
Raimondo Vianello

Raimondo Vianello avrebbe compiuto oggi 100 anni. Una delle colonne portanti del varietà italiano, Vianello, nato a Roma il 7 maggio 1922 e scomparso nel 2010, è stato uno dei personaggi più amati soprattutto del piccolo schermo. Attore, conduttore e sceneggiatore, ha saputo spaziare dalla televisione al cinema al teatro, creando sodalizi artistici di successo, come quello con la moglie Sandra Mondaini, durato oltre mezzo secolo, o con Ugo Tognazzi, con il quale ha spesso lavorato in coppia. 

Dieci anni senza Raimondo Vianello: gentiluomo della televisione, marito d'Italia

Totti e Ilary come Sandra e Raimondo: arriva la sit-com stile Casa Vianello


Vianello era originario di Pellestrina; era infatti il quarto figlio di Guido Vianello, (proveniente da una famiglia veneta con tradizioni marinare originaria appunto di Pellestrina), e di Virginia Margherita Maria dei marchesi Accorretti, originaria di Loreto e di antica famiglia nobile maceratese. E proprio a Pellestrina domani si ricorda il grande attore al quale sarà intitolata una strada, anche se è nato un piccolo giallo attorno a questa manifestazione. La delibera di giunta del Comune di Venezia per l’intitolazione della strada non sarebbe infatti ancora stata approvata per un disguido amministrativo e quindi la cerimonia in pompa magna preparata per l’occasione potrebbe anche concludersi senza battezzare la targa dedicata all’attore. 

In occasione dei 100 anni dalla nascita, tanti gli omaggi a Raimondo Vianello: la Rai lo ricorda con una programmazione dedicata. Si comincia venerdì 6 maggio su Rai 2, con un ricordo durante la trasmissione “I Fatti Vostri”, in onda alle 11.10. Sabato 7 maggio, invece, Vianello sarà al centro di spazi di approfondimento nei programmi di Rai 1 “Unomattina in Famiglia alle 9.00 e “Dedicato»” alle 14.00, mentre in terza serata a “Sottovoce” verrà riproposta una sua intervista. Nel giorno della ricorrenza, anche Rai Cultura ricorda l’artista proponendo alle 18.30 sul suo canale Rai Storia, la puntata“Raimondo Vianello. La fantasia al potere” per il ciclo “Storie della Tv”, la serie di Alessandro Chiappetta ed Enrico Salvatori, scritta con Stefano Di Gioacchino, e con la consulenza e la partecipazione di Aldo Grasso. 

Inoltre, sul portale raicultura.it, sarà disponibile uno speciale con alcuni degli sketch e delle parodie più noti e amati del comico-gentiluomo della televisione italiana. Il documento è arricchito da un ricordo personale di Enrico Vaime. L’anniversario sarà sottolineato anche dall’informazione. In particolare, sarà la Tgr Abruzzo a ricordare Raimondo Vianello all’interno di «Buongiorno Regione”, mentre RaiNews24 parlerà del grande uomo di spettacolo con servizi, estratti di teca e ospiti in studio.

Tra questi, Giancarlo Governi, autore di documentari su Raimondo Vianello e Sandra Mondaini. RaiPlay pubblicherà una Collezione dedicata, a cura della redazione RaiPlay Teche, con alcuni contributi di varietà e programmi televisivi già a catalogo (Tante scuse, Di nuovo tante scuse, Stasera niente di nuovo, Il Tappabuchi), e altri titoli pubblicati per l’occasione (Noi… No, Sai che ti dico?), oltre a una miscellanea di clip con sketch di Vianello e apparizioni tv (tra gli altri, l’intervento con Sandra Mondaini a Studio Uno, l’incipit del Sanremo ‘98 da lui presentato). Saranno, inoltre, in evidenza in Home Page e nella sezione dedicata i seguenti film, interpretati da Raimondo Vianello: Totò diabolicus, di Steno (1962); La cambiale, di Camillo Mastrocinque (1959); Café chantant, di Camillo Mastrocinque (1957); Il nemico di mia moglie, di Gianni Puccini (1959); Noi due soli, di Marino Girolami (1952). Per quanto riguarda la radio, l’omaggio sarà, sempre sabato 7 maggio, su Radio 1 nei programmi “Radio anch’io sabato”, “Mary Pop live” e “Prima Fila”.

Ultimo aggiornamento: 7 Maggio, 20:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA