Storie Italiane, Annalisa Minetti fa una battuta e gela tutti: caos in studio. Ecco cos'è successo in diretta

La cantante, durante una discussione accesa in cui i vari ospiti si sovrapponevano con le voci, ha fatto una battuta autoironica sulla sua invalidità

Storie Italiane, Annalisa Minetti fa una battuta e gela tutti: caos in studio. Ecco cos'è successo in diretta
Storie Italiane, Annalisa Minetti fa una battuta e gela tutti: caos in studio. Ecco cos'è successo in diretta
di Redazione web
Martedì 14 Febbraio 2023, 12:06 - Ultimo agg. 13:55
2 Minuti di Lettura

Storie Italiane torna a parlare del grande successo del Festival di Sanremo ripercorrendo alcuni momenti salienti della kermesse musicale. Eleonora Daniele ha però qualche difficoltà in studio a causa dei suoi ospiti che sono molto animati nel corso della puntata. Più volte la conduttrice è costretta a richiamarli, fino a quando Annalisa Minetti, anche lei presente in studio, non fa una battuta che gela tutti.

Marisa Laurito sbotta con Fazio a Che Tempo che fa: «Ce l'hai una domanda anche per noi?».

Ecco cosa è successo

Little Tony, la figlia contro Gino Paoli e le "corna" di Sanremo: «Ci sono rimasta male, deve scusarsi pubblicamente»

La battuta

Eleonora ha chiesto più volte di non accavallarsi con le voci. In diverse occasioni la Daniele ha ripreso gli artisti e gli opinionisti chiedendo di parlare uno alla volta, ma tutti sembrano essere molto indisciplinati. Animati dalla discussione spesso si sovrappongono, tanto che Eleonora chiede loro di prendere le redini della conduzione. Uno scambio di battute ironico, nel quale interviene la Minetti. La cantante fa una battuta, autoironica, ma in studio cala il gelo: «Ah io sono la più brava, non vedendo non posso dire nulla».

Gelo in studio

La Daniele lancia a quel punto il servizio, ma poi al ritorno in puntata la situazione è molto pià calma e disciplinata. Si continua a parlare di Sanremo e di grandi successi, senza dare seguito a quanto detto da Annalisa, fino poi a voltare pagina dallo spettacolo alla cronaca. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA