Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Piero Angela torna in tv con Superquark a 93 anni: quando andrà in onda

Martedì 5 Luglio 2022
Superquark, Piero Angela torna a 93 anni: ecco quando andrà in onda lo storico programma

Piero Angela torna, a 93 anni, con il suo «Superquark», lo storico programma di divulgazione scientifica e tecnologica. Il nuovo ciclo, con Piero e Alberto Angela, si apre con il primo episodio della serie prodotta dalla Bbc, «Il gioco della seduzione», in onda mercoledì 6 luglio alle 21.15 su Rai1.

In seconda serata riparte anche «Superquark Natura» con il primo episodio completo della serie Bbc «Un pianeta perfetto» su «I Vulcani». «Come sappiamo la scienza e la tecnologia, ed i loro riflessi sulla società, sono in continua e rapida evoluzione, ma spesso in Italia se ne parla solo in termini di oscure minacce o di miracoli straordinari. Non si riesce a capire la natura profonda di questi cambiamenti e quindi spesso non riusciamo a gestirli», spiega Piero Angela.

«Come diceva Luigi Einaudi, il secondo presidente della Repubblica Italiana 'conoscere per deliberare'. Per prendere le decisioni giuste alla guida di un Paese bisogna conoscere bene, dati alla mano, la situazione. E scienza e tecnologia sono una parte importantissima di queste necessarie conoscenze», sottolinea il re dei divulgatori scientifici in tv.

Verranno raccontate le innumerevoli ricerche che vengono condotte nei laboratori del Lens, l'Istituto Europeo che studia la luce e che ne esplora i segreti per mettere a punto sorprendenti applicazioni, dai laser per raffreddare la materia allo zero assoluto alla nano-robotica, agli studi di fisiologia del cuore a nuove tecniche per riparare le cicatrici lasciate dall'infarto sui muscoli cardiaci. Alberto Angela andrà, invece, a ritroso nel tempo nell'Italia di trecentomila anni fa, alle porte di Roma in uno dei siti più importanti della nostra preistoria, La Polledrara di Cecanibbio, il cimitero degli elefanti antichi dove è stato riportato alla luce un esemplare straordinario, perché completo e con tutte le ossa in connessione.

Nato nel 1981, quando si chiamava solo Quark, diventato Superquark nel 1995 con una nuova formula e una durata maggiore, il programma «funziona e ha funzionato in passato un pò come un Telegiornale che viene costruito sulle ultime notizie», racconta Piero Angela.

«A Superquark - aggiunge il divulgatore ormai 93enne - si segue quello che avviene nel mondo della scienza e della tecnologia e si scelgono le ricerche o le scoperte che agli autori del programma sembrano più interessanti e innovative. Poi nelle riunioni di redazione si scelgono le idee che vengono ritenute le più adatte al programma. Nel senso che si prestano ad una realizzazione televisiva, dove le immagini sono molto importanti. Naturalmente questa esplorazione dei temi per i servizi deve molto agli autori che collaborano con me».

Ospiti di Piero Angela, in studio per le rubriche 'Scienza in cucina' la dottoressa Elisabetta Bernardi che spiega che cosa è e quanto è importante per la dieta la transazione proteica, per «Dietro le quinte della storia» il professor Alessandro Barbero che parla del nipote americano di Hitler per «Psicologia di una bufala» Massimo Polidoro che insegna a riconoscere i negazionisti della scienza e per «Questione di ormoni» il professor Emmanuele Jannini che parlerà della violenza sulle donne.

Video

Tra i temi esplorati anche un allenamento sensoriale che permette di recuperare l'olfatto perduto per il Covid-19. Tappa sull'isola di Montecristo dove il professor Piovesan dell'università della Tuscia ha scoperto un boschetto di lecci che hanno l'età di Dante Alighieri: 700 anni e poi il quadro che emerge dall'utilizzo delle Sim che definisce, quasi in tempo reale, le dinamiche di una grande metropoli come Roma, nel più assoluto rispetto della privacy degli utenti.

Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 09:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA