Aktis Acquachiara-Rari Nantes Florentia
con il pericolo Astarita

Venerdì 3 Dicembre 2021 di Diego Scarpitti
Walter Fasano

«Tra le mille difficoltà relative allo spazio acqua e agli allenamenti condizionati della mancata apertura della Scandone, proveremo, come sopperito in queste prime tre uscite stagionali, a fare la nostra partita». Mal comune mezzo gaudio anche per il tecnico Walter Fasano. Soffrono disagi e scontano criticità le formazioni partenopee (Posillipo, Aktis Acquachiara, Canottieri Napoli), prive dell’impianto di Fuorigrotta, chiuso da oltre due mesi. Altro fine settimana senza le due piscine da 50 metri in viale Giochi del Mediterraneo e la fatica si avverte. Non agevole lavorare in queste condizioni.

Capitan Ciro Alvino e soci chiamati a confrontarsi nella quarta giornata di campionato contro la Rari Nantes Florentia a Santa Maria Capua Vetere. «Oltre a guidare la classifica a punteggio pieno, la Florentia è una formazione di esperienza e tradizione, che ha delle ottime potenzialità offensive», osserva l’allenatore dell’Aktis.

Incrocio pericoloso con l’ex Matteo Astarita, prolifico attaccante mancino. Il classe 1985 ha indossato la calottina biancazzurra nella stagione 2014-2015, disputando la storica, doppia finale di Euro Cup, vinta dai rossoverdi capitanati da Valentino Gallo. «Affrontiamo una squadra dall'indubbio valore», conclude Fasano, dopo la vittoria esterna maturata a Camogli. Contro la capolista in vasca alle ore 18.

© RIPRODUZIONE RISERVATA