All'Emilia Romagna il campionato italiano
a squadre, sul podio la Campania

vela
vela
Lunedì 24 Ottobre 2022, 14:23
5 Minuti di Lettura

E’ l’Emilia Romagna (11esima zona) ad essersi aggiudicata iI campionato italiano a squadre di vela. Michele Mazzotti al timone e Chiara Degli Angioli (entrambi Yacht Club Rimini), Cesare Trioschi ed Edoardo Portoraro (Circolo Velico Ravennate) l’equipaggio che si è classificato al primo posto. Subito dietro la Campania con Federico Figlia di Granara al timone insieme a Manfredi Nappi (entrambi del Circolo del Remo e della Vela Italia), Maria Chiara Sasso e Fabio Caldeo (Reale Yacht Club Canottieri Savoia). Sul terzo gradino del podio il Lazio con Rocco Attili al timone, Gabriele Centrone e Federico Romeo (Circolo Velico 3 V) e Maelle Frascari (Circolo Aniene).

 

Il presidente di zona Francesco Lo Schiavo, presente a Procida con il consigliere Enrico Milano ed il referente team race Antonio Rutoli ha così dichiarato: «L’organizzazione dei grandi eventi velici in Campania ha una consolidata strategia organizzativa che parte dall’intesa con i Circoli del territorio e le Amministrazioni pubbliche: la Lega navale di Procida ed il Comune di Procida hanno creato le giuste condizioni per un evento velico prestigioso, che ha goduto del pieno supporto di Marina di Procida, uno dei fiori all’occhiello dei porti del Gruppo Marinedi, e dei Circoli del territorio come la Lega navale di Pozzuoli e Mascalzone Latino, sempre pronti a supportare gli eventi della V zona con mezzi ed uomini»

Si è conclusa felicemente la rassegna velica nella capitale della cultura 2022. Un vero successo la prima edizione dei campionati italiani a squadre, organizzati dalla V zona Fiv con la collaborazione della locale sezione della Lega navale ed il patrocinio del Comune di Procida. Hanno partecipato ben 12 zone, 60 velisti, con squadre composte da 4 atleti che per tre giorni si sono dati battaglia sugli RS21 della flotta di proprietà della Regione Campania utilizzata per le Universiadi 2019, in dotazione alla V zona Fiv, rappresentando un punto di forza della vela campana e nazionale.

Nonostante la lunga attesa nello specchio acqueo antistante la Corricella, in piena zona B dell’Area Marina Protetta Regno di Nettuno, con tanti diportisti ancorati nella baia a fare da pubblico all’evento, nella seconda giornata nessuna prova è stata effettuata a causa della mancanza di vento e quindi le classifiche sono rimaste ferme alla prima giornata con le 12 prove svolte.

L’organizzazione ha utilizzato le boe intelligenti Gipsy senza alcun ancoraggio sul fondale per la piena sostenibilità della regata.

La premiazione si è tenuta nella piazza di Marina Grande davanti a uno dei simboli dell’isola e del suo porto, la Chiesa di Santa Maria della Pietà, insieme a Terra Murata, i primi elementi visibili dal mare a chi approda a Procida. Alla premiazione condotta dal presidente di zona Francesco Lo Schiavo sono intervenuti il presidente della Lega navale di Procida Corrado Bianco, il consigliere comunale Carmine Sabia ed il presidente federale Francesco Ettorre. Con loro sul palco i presidenti dei comitati di zona Andrea Leonardi (Toscana), Corrado Fara (Sardegna), Francesco Zappulla (Sicilia), Alberto La Tegola (Puglia), Manlio De Boni (Emilia Romagna), Adriano Filippi (Friuli Venezia Giulia), Davide Ponti (Lombardia) e gli 11 ufficiali di regata che hanno diretto l’evento con i presidenti del comitato di regata Costanzo Villa ed il capo arbitro Giuseppe Lallai.

«Un grande grazie al comitato di zona per la splendida cornice e la perfetta organizzazione di questo primo evento. Orgogliosi di essere i primi vincitori di questo campionato. Complimenti a tutto l'equipaggio per la regolarità dei risultati che hanno portato alla vittoria. Sono certo che è stato il primo campionato di una lunga serie e che sarà un ottimo mezzo per far conoscere al grande pubblico il nostro meraviglioso sport. Arrivederci all'anno prossimo». Questo il saluto di Manlio De Boni, presidente dell’11esima zona, che ha vinto il titolo italiano e che ospiterà il format nel 2023. 

Procida capitale italiana della vela per un week end. Non solo per il campionato ma anche perché Federvela ha scelto Napoli e l'isola di Arturo per il suo consiglio federale. «Con la conclusione del primo campionato italiano delle zone, -ha detto il presidente della Fiv, Francesco Ettorre-, c'è molta soddisfazione per la manifestazione, per il format, molto accattivante e per il lavoro dei presidenti dei comitati di zona, che hanno operato perché questo potesse avvenire. Un particolare ringraziamento va a Francesco Lo Schiavo e a tutto il comitato della V zona per aver organizzato questa prima edizione e aver dato vita ad una manifestazione che sicuramente ci darà tante soddisfazioni. Ringrazio il Comune di Procida e la sezione della Lni di Procida per il supporto. I complimenti vanno certamente ai vincitori ma quello che é prevalso maggiormente é stato lo spirito di squadra che deve essere alla base di questo progetto. Pronti il prossimo anno per una nuova edizione che ci regalerà tante emozioni».

La regata è stata l’occasione per promuovere il brand Campania Divina, con l’Agenzia Regionale del Turismo pronta a promozionare il legame  tra cultura, sport e turismo, il tutto reso possibile dalla flotta della Regione Campania con 8 imbarcazioni RS21 e con la disponibilità dell’Agenzia regionale dello sport e delle Universiadi, garantendo lo spettacolo visto a Procida (nelle foto di Cristina Sacrestano).

A supporto degli eventi della V zona anche le aziende Miras e Blumatica, impegnate nel campo energetico e del software tecnico per l’edilizia, la sicurezza e la nautica  animate da profonda sensibilità sportiva e passione per la vela.

© RIPRODUZIONE RISERVATA