Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Alzabandiera sulle vele d'epoca al Savoia:
via alla classica con lo yacht di Kennedy

Mercoledì 22 Giugno 2022 di Gianluca Agata
Lo yacht che appartenne a Kennedy

Domani alle ore 9.30 al Reale Yacht Club Canottieri Savoia, con la cerimonia dell'alzabandiera verrà ufficialmente aperta l'edizione 2022 di Le Vele d'Epoca a Napoli, evento velico in programma nel golfo di Napoli fino a domenica 26. 

Le regate sono organizzate insieme allo Yacht Club Capri, che per la prima volta in assoluto ospiterà le “signore del mare”, imbarcazioni in legno con un secolo di vita. L'approdo sull'isola azzurra è in programma domani sera, al termine della prima regata costiera del programma sportivo di quest'anno. Un'esperienza esclusiva, arricchita da un party nell’isola più famosa al mondo. Venerdì il ritorno verso il porticciolo di Santa Lucia. 

Tra le imbarcazioni presenti: Manitou, che negli anni Sessanta è stato lo yacht presidenziale di proprietà di John F. Kennedy. La Marina Militare sarà a Napoli con Artica II, Calypso e Grifone. Il Circolo Savoia gioca in casa con Pilgrim, Finola e Don Quijote. Ai nastri di partenza anche Voscià (1959), di Giancarlo Lodigiani, presidente Aive. È del 1966 Crivizza, acquistata lo scorso anno dal segretario generale Aive, Gigi Rolandi. Tra le altre iscritte: Jo-Ir II, Kipawa, Argyll, Barbara e Ojalà II. L’evento ha i patrocini di Marina Militare, Comune di Napoli e Comune di Capri e si svolge con la collaborazione di Associazione Italiana Vele d’Epoca (Aive), Sezione Velica Marina Militare (Svmm), V Zona Federazione Italiana Vela (Fiv) e Marina di Capri. Sponsor dell’evento sono Porsche, Ventrella, Ferrarelle e Cantieri Postiglione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA