Amatori Napoli-Perugia 20-26, la rimonta sfuma negli ultimi secondi

Amatori Napoli
Amatori Napoli
di Diego Scarpitti
Lunedì 21 Novembre 2022, 07:22
3 Minuti di Lettura

Rimonta infranta. A pochi centimetri si frantuma la speranza. L’Amatori Napoli sfiora l’aggancio e sfuma il sorpasso sulla linea del traguardo. Ed è un vero peccato. Appuntamento con la prima vittoria stagionale soltanto rinviato per il club presieduto da Diego D’Orazio. Al Villaggio del Rugby Gls blitz esterno di Perugia, che si impone 20-26.

«C’è sicuramente un po’ di amaro in bocca», spiega il patron verdeblu. «C’è stata un po’ di indisciplina in campo, stiamo ricostruendo e ripartendo da tanti aspetti», tiene a ricordare D’Orazio, che valuta nel complesso la prova di capitan Alessandro Quarto e compagni. «Bravi ragazzi». Non è ancora arrivata la prima gioia stagionale. Bisogna pazientare. «Sono fiducioso, il campionato è ancora lungo. Ogni partita è una storia diversa. I ragazzi danno cuore e anima in campo», osserva il presidente dell’Amatori. «Nel primo tempo siamo stati penalizzati da indisciplina, nella seconda parte davvero encomiabili per impegno e carattere. La prossima volta andrà meglio, devono lavorare in settimana».

 

Dal 3-20 al 13-20 fino al 20-26. Nella ripresa i verdeblu hanno allentato la tensione iniziale, dando libero spazio al potenziale in dotazione. Sfiorato il sorpasso negli ultimi secondi. «Piglio giusto. Il rugby è disciplina. Un altro passo nella seconda parte dell’incontro. Alcuni episodi ci hanno penalizzato. Ripeto il concetto già espresso: «Bravi ragazzi». Sicuramente ci toglieremo delle soddisfazioni», auspica convinto D’Orazio.  

Il tecnico Nicolas De Gregori decide l’inserimento dell’argentino Geronimo Boccazzi nel secondo tempo. Subentrano anche Mimmo Guerriero e Gianluca Aiello. «Dai ragazzi», invocano i tifosi. Fiato alle trombe per il rush finale. A cinque minuti dal termine aumentano i decibel a Bagnoli

«Signore, quanto rimane ?», chiede interessato il numero 20 sudamericano, rivolgendosi all'arbitro Lorenzo Daniele Sacchetto. Prova a switchare nei 300 secondi dallo scadere l’Amatori. Tutti i giocatori si stringono intorno al capitano Alessandro Quarto per puntellare l’assalto finale (nelle foto di Luigi Petrucci). «Cuore Napoli, adesso Perugia». Rispondono a colpi di incitamento i diversi schieramenti. Diventa incandescente il tifo di casa nello scorcio conclusivo per sorreggere e sospingere i blu al successo. «Mancò la fortuna, non il valore». Il discorso motivazionale del direttore tecnico Lorenzo Fusco accompagna e proietta gli atleti dell’Amatori già al prossimo impegno in agenda.

Man of the match Julian Hernandez, dal sinistro magico. «E’ stato difficile tenere il ritmo alto e questo mi ha permesso di avere delle punizioni trasformabili», commenta soddisfatto il numero 10 biancorosso. «Napoli ha un bel gioco, con gli avanti che sanno tenere bene il ritmo e mettere pressione alla squadra avversaria», conclude Hernandez, tiratore infallibile da ogni dove.

© RIPRODUZIONE RISERVATA