L'Australian Open slitta
di tre settimane: il via l'8 febbraio

Mercoledì 2 Dicembre 2020
L'Australian Open slitta di tre settimane: il via l'8 febbraio

La stagione 2021 del tennis si preannuncia in salita, prima ancora di cominciare. L'Australian Open, il primo torneo dello Slam della stagione tennistica, sarà infatti posticipato di tre settimane dalla data di inizio prevista di gennaio, secondo quanto riportato dai media locali. «Ci è voluto un po' di tempo, ma la bella notizia è che sembra che potremo tenere l'Australian Open l'8 febbraio», ha scritto il direttore del torneo Craig Tiley ai giocatori in una lettera riportata da The Age e Sydney Morning Giornali Herald.

I negoziati sull'arrivo dei giocatori e dei loro entourage durante la pandemia di coronavirus sono in corso tra la federazione australiana di tennis e lo stato di Victoria, dove ha sede il torneo di Melbourne. I giornali hanno riferito che i giocatori, con gruppi di viaggio ridotti, dovrebbero arrivare nel paese dal 15 al 17 gennaio ed entrare in una quarantena di due settimane in cui potranno comunque allenarsi. Durante questo periodo verranno testati più volte per il coronavirus. Il 18 gennaio era la data d'inizio del torneo e il ritardo potrebbe avere effetti a catena significativi per la stagione. Né l'Atp né la Wta hanno ancora pubblicato i programmi per i tour maschili o femminili.
 

Ultimo aggiornamento: 13:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA