Campolongo Salerno-Iren Quinto
in palio il settimo posto

Venerdì 20 Maggio 2022 di Diego Scarpitti
Nicola Cuccovillo

«Sfida ricorrente». Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno-Iren Genova Quinto ennesimo duello clorato. Tornano ad incrociarsi giallorossi e biancorossi, un match che si ripete ormai da parecchi anni. Domani alla Simone Vitale (ore 19) gara 1: in palio il settimo posto in classifica.

«Per vari motivi e diversi obiettivi la partita con il Quinto ha sempre avuto un valore particolare», ammette Nicola Cuccovillo. «Abbiamo voglia di chiudere la stagione nel migliore dei modi. Vincere queste ultime gare sarebbe un ottimo risultato nell’anno del Centenario. E’ importante per tutti», spiega alla vigilia il mancino numero 8. «Il destino ha voluto che chiudessimo con questo incontro», osserva l’attaccante pugliese. «Speriamo di fare il meglio possibile. Non sarà facile, perché il Quinto è una squadra strutturata bene, che ha dato filo da torcere all’Ortigia. Daremo il massimo e saremo uniti», auspica convinto il giocatore classe 1994. «E’ fondamentale concludere nel migliore dei modi per tutti quanti: atleti, società e tifosi», dichiara Cuccovillo.

 

«Sarà importante trovare le motivazioni per chiudere al meglio la stagione», precisa il tecnico Matteo Citro. «Il Quinto ha dimostrato di essere una squadra solida, che gioca una buona pallanuoto», avverte l’allenatore salernitano. La Rari Nantes Salerno proverà a sfruttare il fattore interno. «Sembra una sfida infinita con il Quinto. In passato sono sempre state partite emozionanti ed equilibrate con tanti ricordi di vittorie entusiasmanti e cocenti sconfitte», conclude il coach rarinantino. Alla Vitale si perpetua la disputa clorata. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA