Canottieri Napoli-Latina, Florena:
«Riscatto necessario alla Scandone»

Venerdì 6 Maggio 2022 di Diego Scarpitti
Antonio Florena

Riscatto necessario. Tre mesi fa il primo ko stagionale. Sabato 5 febbraio Latina-Canottieri Napoli terminò 9-8. Domani capitan Biagio Borrelli e compagni intendono vendicarsi tra le mura amiche (ore 19). «Sarà sicuramente una gara molto importante, bisogna  ricordare che il Latina è stata l’unica squadra, oltre alla Roma Vis Nova, a batterci», spiega alla vigilia Antonio Florena.

«Si preannuncia un match sicuramente combattuto», osserva il numero 6 giallorosso. I ragazzi di Enzo Massa ricoprono la seconda posizione nel girone Sud, distanti tre lunghezze dai capitolini. «Cercheremo il riscatto dopo il risultato dell’andata», avverte fiducioso il classe 2004. Si rivede a Fuorigrotta l’ex di turno Fabio Baraldi, massiccio centroboa e colosso di Carpi. «Il Latina è in lotta per la salvezza, gioca ogni partita al massimo per cercare di conquistare più punti possibili».

Non dovranno distrarsi i pallanuotisti del Molosiglio, dopo la bella vittoria maturata in Sicilia contro Copral Muri Antichi. «Proveremo a non commettere gli stessi errori fatti nella gara di andata e ci mostreremo concreti per acciuffare l’intera posta in palio», ribadisce il player canottierino. «Il gruppo sta bene, siamo in un ottimo periodo di forma sia fisica che mentale. Siamo desiderosi di completare al meglio la regular season», afferma convinto Florena.

 

Tutti disponibili tranne il salernitano Luca Baldi. «Deve scontare due giornate di squalifica, che gli sono state comminate per l’espulsione rimediata a Catania nei secondi finali della gara», ricorda Florena. La 22esima giornata è la prima del mese di maggio: seguiranno tre incontri importanti. «Con il Latina è l’ultima gara del girone di ritorno, poi dobbiamo recuperare le tre partite di andata contro la Rari Nantes Florentia alla Nannini, contro la capolista Roma Vis Nova e i Muri Antichi alla Scandone. Sono incontri cruciali, che definiranno la nostra posizione finale in classifica», dichiara il giocatore napoletano.

«È inutile nascondersi, puntiamo a giocare i playoff e a disputarli ad alto livello, così come stiamo affrontando le ultime partite del girone. Cercheremo di arrivare tra le prime due posizioni, in modo da affrontare un avversario più «agevole» e giocare più partite in casa». Suggerisce la strategia il numero 6 partenopeo, entusiasta della recente convocazione con la Nazionale under 19.

«Non è la prima volta. La scorsa estate ho partecipato al collegiale di preparazione per l’Europeo di categoria, durato dal 9 agosto al 9 settembre. Non sono però rientrato nelle scelte dell’allenatore Massimo Tafuro e non sono quindi partito per la rassegna continentale che si è svolta a Malta. Devo ammettere che è stato un colpo duro da sostenere non ritrovarmi tra i convocati. Quest’anno, però, ho l’occasione di potermi riscattare e mi impegnerò al massimo per ottenere la fiducia di Roberto Brancaccio e Alberto Angelini», conclude convinto Antonio Florena (nelle foto di Gianluca Madonna). 

Ultimo aggiornamento: 15:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA