Canottieri Napoli-Muri Antichi, la carica
di Luca Orlando ai giallorossi

Venerdì 9 Aprile 2021 di Diego Scarpitti
Luca Orlando

«Napoli sta diventando la mia seconda casa». Nato e cresciuto a Taranto, il classe 2003 indossa la calottina giallorossa numero 9. Pronto a scendere in acqua sabato 10 aprile Luca Orlando. La settima giornata di serie A2 prevede alla Scandone il match Canottieri-Muri Antichi (ore 15).

Capitan Biagio Borrelli e soci proveranno a riscattare l’11-9 dell’andata e a scavalcare gli etnei in classifica. «Abbiamo preparato la partita al meglio, è un incontro molto importante, purtroppo abbiamo qualche elemento non ancora al top della condizione», spiega il marcatore del centro. «Ci siamo allenati anche Lunedì in Albis al Molosiglio», prosegue Orlando, studente al quarto anno del liceo scientifico Cuoco-Campanella. «Non ci siamo fermati neanche nelle festività pasquali, il gruppo desidera prendersi la rivincita sui siciliani».

A Fuorigrotta «sarà sicuramente un incontro molto avvincente contro una squadra alla nostra portata», ribadisce fiducioso Orlando. «I catanesi hanno ottimi giocatori ma noi siamo pronti a questo duello di fondamentale importanza per il prosieguo del campionato». Muri Antichi al secondo posto a 10 punti, Canottieri staccata di una lunghezza nel girone Sud. «Daremo il meglio, la squadra è pronta. Il tecnico Enzo Massa ci suggerirà le giuste direttive», conclude Orlando.

© RIPRODUZIONE RISERVATA