Canottieri Napoli-Olympic Roma,
vigilia di presentazione del roster giallorosso

Venerdì 26 Novembre 2021 di Diego Scarpitti
Canottieri Napoli

Venerdì giallorosso. Brilla di luce nuova il salone dedicato al compianto Carlo De Gaudio, proprio dove è stata presentata la Canottieri Napoli 2021-2022. Luccica il marmo verde del pavimento, splendono gli innumerevoli trofei alle spalle del presidente Achille Ventura, del tecnico Enzo Massa e del vicepresidente sportivo Marco Gallinoro. Solo alla vigilia della terza giornata di campionato è stato possibile dedicare il giusto risalto a capitan Biagio Borrelli e compagni.

«E’ il primo incontro con la stampa «post pandemia». È sempre un momento emozionante, perché la competizione alla quale partecipiamo crea pathos, tifo e interesse», spiega raggiante il patron del Molosiglio, indossando una mascherina blu logata e con i colori sociali. «Non è una operazione di routine ma uno sforzo sovrumano. Tutto è molto più difficile, imposto dalle regole anti-Covid e dalle stringenti direttive per le trasferte», ricorda Ventura ma «ci aspettiamo un ottimo risultato della squadra», rivendica orgoglioso Ventura.

 

Canottieri al comando nel girone Sud e a punteggio pieno. «Siamo impegnati a praticare discipline olimpiche, pur non essendo professionisti. È un merito dei circoli che intendono appuntarselo e che stiamo portando avanti con professionalità e impegno. Sono orgoglioso di questa squadra, speriamo bene», auspica Ventura, rivolgendosi ai suoi validi atleti. Non nasconde la sua emozione, pari al suo convincimento, il plurititolato allenatore Massa. «Alla base di tutto c'è un grande lavoro. Metto amore e passione ogni giorno per questo sport», ricorda lo Special One giallorosso. «Sono nato alla Canottieri Napoli, qui dall'età di 6 anni, esibisce con fierezza la sua appartenenza.

«Siamo partiti bene in campionato e dobbiamo continuare con questo passo. Sono fiducioso. Dopo un biennio anomalo finalmente una regular season con 22 partite in un girone composto da 12 squadre». Ascoltano interessati in platea Gualtiero Parisio, gloria del Circolo Canottieri e capitano-gentiluomo, Paolo Trapanese, presidente Fin Campania, e Agostino Felsani, delegato provinciale Coni Napoli. Si percepisce entusiasmo e fermento. Sottolinea i «rapporti di buon vicinato con il Posillipo», il vicepresidente Gallinoro, salutando il suo alter ego rossoverde Fulvio Di Martire. Chiusa la piscina Scandone da due mesi (indiscrezioni dicono che possa riaprire il 6 dicembre ma solo la vasca interna, per quella esterna «futuro incerto»), il Molosiglio ospita ormai da tempo Paride Saccoia e soci per gli allenamenti del martedì e del giovedì.

Passa quasi in secondo piano la gara di domani pomeriggio a Santa Maria Capua Vetere (ore 17), impianto di gioco secondario, contro l’Olympic Roma. «È stato davvero bello presentare la squadra con le due vittorie già maturate in campionato e quindi il temporaneo primato in classifica. Ci auguriamo di poter dare continuità ai risultati già domani pomeriggio», conclude il centroboa di Ponticelli, Borrelli. I pallanuotisti si prendono il meritato applauso degli intervenuti e non sono da meno Paolo Iacovelli, Sandro Avagnano, il preparatore atletico Ivan Milone (a completare lo staff giallorosso) e il dottor Maurizio Marassi. Brindisi finale e foto di rito. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA