Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Chiappucci presenta il libro di Porreca
e lancia Ganna per il Tour de France

Martedì 28 Giugno 2022
Chiappucci presenta il libro di Porreca e lancia Ganna per il Tour de France

Il Grande ciclismo, di scena al BClub di Nola, scalda il cuore di tantissimi appassionati intervenuti. La maglia gialla del Tour Claudio Chiappucci ha presentato “Il Giro racconta”, il libro di Gian Paolo Porreca (edito da LeVarie) che percorre la storia dei 115 arrivi della corsa rosa in Campania, impreziosito da due racconti inediti sul ciclismo di Gianfranco Coppola e di Gian Paolo Ormezzano. Al fianco del Diablo, uno dei ciclisti più amati di sempre dai tifosi italiani, è intervenuto il campione olimpico di pallanuoto Pino Porzio. Insieme hanno partecipato, inoltre, al forum promosso dall’Unione Stampa Sportiva Italiana, con la presenza del presidente Gianfranco Coppola, sul tema “Lo sport. Quando vincere è la gioia della fatica tra inclusione sociale e accoglienza”.

Chiappucci e Porzio hanno raccontato di quella meravigliosa, indimenticabile estate del 1992, proprio 30 anni fa, quando prima il Diablo compì il 18 luglio la clamorosa impresa di vincere la mitica tappa del Sestriere al Tour de France, arrivando solo e in maglia a pois al traguardo; poi, tre settimane dopo, il 9 agosto, Pino Porzio conquistò con l’Italia l’oro olimpico di Barcellona, al termine di una finale infinita e indimenticabile giocata e vinta contro la Spagna di Estiarte.

Emozioni, ricordi e una piacevole galleria di foto e di video hanno caratterizzato la presentazione de “Il Giro Racconta”, nella tradizione atmosfera glamour che distingue da sempre il BClub di Giuseppe Vilardi e di Michele Vittorioso a Nola. La presentazione ha rappresentato anche l’occasione per parlare dell’ormai imminente partenza del Tour de France (il primo luglio prossimo) con Claudio Chiappucci, uno dei grandi protagonisti della corsa a tappe francese negli anni 90 (tre volte sul podio finale, vestendo sia la maglia gialla sia la maglia a pois di migliore scalatore), tornato sulle strade della Campania che ama e che lo hanno visto spesso vincitore e protagonista nella sua lunga carriera, insieme all’amico di sempre Salvatore Letizia e a tantissimi appassionati e suoi tifosi arrivati a Nola per salutare il Diablo azzurro. «Ganna può indossare la prima maglia gialla l'1 luglio quando scatterà la grand boucle. Le montagne sono leggendarie dal Galibier al Passo della Croce dall’Halpe d’Uez al Sestriere dove due giorni fa hanno rievocato alla mia presenza la fantastica vittoria di 30 anni fa“, ha detto Chiappucci.

Ultimo aggiornamento: 21:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA