Ciano e Gamba la vittoria
dei figli d'arte sul tatami

Mercoledì 14 Agosto 2019 di Diego Scarpitti
Gamba e Ciano
Esempi familiari vincenti. Judo appreso dai rispettivi papa' e il risultato e' garantito. Molto piu' di una staffetta generazionale sul tatami. Si colora d'azzurro l'European Cup Junior di Cluj Napoca in Romania. Suona l'inno di Mameli con i cinque incontri vinti per ippon da Giacomo Gamba (81 kg). 

Buon sangue non mente. E cosi' il figlio di Ezio Gamba, oro olimpico a Mosca 1980 e argento a Los Angeles 1984, regala una grande gioia al celebre pater familias, Hall of Fame, Collare d'oro al merito sportivo e allenatore di Vladimir Putin, dal quale ha ricevuto direttamente il passaporto russo.

Cresce e consolida il suo palmares internazionale la napoletana Kenya Perna (52 kg): tre ippon e un waza-ari le valgono il bronzo nella rassegna continentale. «E' stata una settimana molto dura, perche' non in forma al 100%. Non mi abbatto e vado avanti: desidero dimostrare il mio potenziale. Mi accontento del fatto di non tornare a casa a mani vuote», rivendica orgogliosa la figlia di Antonio Ciano, tecnico delle Fiamme Gialle.

In ottime mani il judo italiano, sempre sul podio nei tornei che contano. E i padri sorridono e approvano. © RIPRODUZIONE RISERVATA