Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Coni Campania, a 4 atlete ucraine le fasce di Ambasciatrici dello Sport con il presidente Fico

Lunedì 14 Marzo 2022 di Diego Scarpitti
Sergio Roncelli e Roberto Fico

Da Kiev e da Kolomyja. Sono arrivate a Napoli e possono considerarsi in salvo le quattro atlete ucraine, l’11enne Yeva Prikhodko, la 17enne Yana Danylyshyn, le sorelline Bohdana e Anhelina Novosad di 10 e 13 anni, costrette a lasciare il loro paese natale, martoriato dai bombardamenti e invaso dai russi. Saranno ospitate al Vomero e ai Colli Aminei. Alle spalle si sono lasciate il drammatico scenario di guerra, il lungo ed estenuante tragitto per giungere in Italia e le rigidi temperature.

 

«Il mondo sportivo della Campania ha mostrato il volto della solidarietà in questo triste momento», racconta soddisfatto Sergio Roncelli. «Il Coni ha lanciato un messaggio di pace e di fratellanza». Sport in prima linea e le istituzioni si sono accodate di buon grado. «Ho inviato una mail a tutte le Federazioni, chiedendo il loro ampio sostegno. Il riscontro è stato positivo con numerose risposte di disponibilità da tutta la regione: ci sono società pronte ad ospitare altri atleti non solo per garantire allenamenti», spiega il presidente Coni Campania.

«Le quattro atlete si alleneranno allo stadio Arturo Collana con i tecnici Monica Degli Uberti e Maurizio Marino: tre praticano ginnastica, una atletica», osserva Roncelli, che ha consegnato alle ragazze le fasce di Ambasciatrici dello Sport. «Ho ripreso tale tradizione, nata un decennio fa. Un gesto simbolico ma di grande impatto», argomenta Roncelli. «Graditissima davvero e inaspettata la visita del presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, che saputo della nostra iniziativa ed è intervenuto in forma privata alla significativa cerimonia di consegna delle fasce». Non nasconde la sua gioia Roncelli.

«Abbiamo inoltre accompagnato le ragazze dove si alleneranno, per tranquillizzarle sulla sede che frequenteranno”, ribadisce il numero uno del Coni campano. «Per il presidente Fico si è trattato anche di un tuffo nel passato, ricordandosi di quando frequentava il Collana in occasione dei Giochi della Gioventù. Ringrazio il presidente della Camera, perchè ha dato un forte segnale di vicinanza all’iniziativa promossa dal Coni, attivo non solo per la preparazione olimpica ma attento da sempre a percorsi di inclusione e di integrazione sociale», asserisce Roncelli, che annuncia. «Una sezione di via Alessandro Longo coordinerà le azioni congiunte nei confronti degli atleti che verranno dall’Ucraina e monitorerà le adesione delle Federazioni sportive».

Sono intervenuti Valeria Vecchiarelli, in rappresentanza di Emanuela Ferrante, assessore allo sport del Comune di Napoli e Paolo Pagliara (Giano). «Ringrazio il Coni e le associazioni sportive per quello che stanno facendo per accogliere e aiutare bambini e adolescenti ucraini arrivati in questi giorni in Italia. Lo sport è un veicolo formidabile per favorire l'integrazione, oltre che l'ascolto e il dialogo. Ogni atleta è un portatore di pace. La Campania e Napoli, come tutto il nostro Paese, stanno rispondendo generosamente, offrendo massimo sostegno umanitario ai profughi ucraini in questa situazione drammatica», così ha concluso il presidente della Camera Roberto Fico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA