Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

CORONAVIRUS

Coronavirus, annullate gare in Svezia Coppa del Mondo alla Brignone

Mercoledì 11 Marzo 2020
Coronavirus, annullate gare in Svezia Coppa del Mondo alla Brignone

Sono state annullate le gare di coppa del mondo di sci femminile nel fine settimana a Aare in Svezia. Per effetto di questa decisione Federica Brignone conquista la coppa del mondo. Lo rende noto la Federsci.

Prima dell'ufficializzazione dell'annullamento di Are, l'azzurra aveva detto: «Credo sia bello e giusto giocarci il primo posto alla presenza di tutte e tre, io, Mikaela Shiffrin e Petra Vlhova, ma vorrei fosse chiaro che comunque vada a finire, la mia stagione resterà indimenticabile e da record. Sono orgogliosa di me stessa: undici podi, cinque successi di tappa, la vittoria nella classifica di combinata, il secondo posto in supergigante, il terzo in discesa e un gigante in cui posso arrivare prima. Direi che posso ritenermi supersoddisfatta ». «Vincere - aveva aggiunto la Brignone - regala sempre belle emozioni, ricordo con molta gioia il successo nel gigante di Sestriere, particolarmente tirato per i distacchi risicati. A La Thuile ho vissuto emozioni diverse per i ricordi legati ai miei affetti. Nello slalom parallelo di giovedì sarà decisivo l'atteggiamento, sicuramente l'atleta di stazza come Vlhova e Swenn-Larsson sarà il favorito per la vittoria, ma una bravura come Shiffrin non può certamente essere messa da parte. Quindi nessun calcolo, anche perché la manche è talmente corta e veloce che non consente alcuna tattica. Io mi sento fortunata ad essere presente, ed essere una delle poche sportive italiane ancora in grado di inseguire i suoi sogni, lottare per giocarmi ciò che inseguo da una carriera, fare lo sport che amo e fissare all'aria aperta. Giovedì correremo in un orario un insolito per noi, così tanto è gente davanti alla televisione che ci seguirà per tifarci». Purtroppo non si potrà ma appena l'incubo sarà finito la grande festa è garantita.

«Quello di Federica Brignone è un risultato epocale: prima ed unica italiana a vincere la Coppa del mondo» ha dichiarato il presidente Fisi, Flavio Roda. La coppa di Brignone si affianca così a quelle conquistate in campo maschile: quattro da Gustav Thoeni ed una a testa da Piero Gros ed Alberto Tomba. «Federica ha fatto una stagione eccezionale, con grandissimi risultati che giustamente la premiano: cinque vittorie, cinque secondi ed un terzo posto.Certo sarebbe stato meglio che questo successo fosse arrivato in condizioni diverse. Ma è' una situazione - ha detto ancora Roda - che deve richiamerà tutti ad un responsabilità comune a livello internazionale».

Ultimo aggiornamento: 19:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA