Coronavirus, Occhiuzzi fiducioso:
«Sorrideremo ancora con lo sport»

Venerdì 10 Aprile 2020 di Diego Scarpitti
Diego Occhiuzzi
Come prevedibile stop in pedana. Prevalgono buon senso e ragionevolezza. Era nell'aria, ora è giunta l'ufficialità. I Campionati italiani olimpici e paralimpici di scherma sono rinviati a data da destinarsi. L’evento, previsto dal 4 al 7 giugno 2020 al PalaVesuvio di Ponticelli, è spostato al prossimo autunno. La decisione adottata segue la sospensione dell’attività agonistica a livello nazionale fino al 31 agosto, intrapresa dal Consiglio federale della Federscherma per l’imperversare della pandemia da Covid-19. 
 
«Sarà la grande occasione per ripartire. Ora la priorità è la tutela della salute di tutti. L’emergenza Covid-19 ci obbliga a rimandare l’evento a cui stavamo lavorando da tempo e con grande passione. Ma siamo già al lavoro per la nuova pianificazione della manifestazione, che porterà a Napoli i migliori interpreti della disciplina», spiega Diego Occhiuzzi, organizzatore dei Campionati, presidente dell’associazione Milleculure, insieme al campione mondiale e olimpico Patrizio Oliva.

LEGGI ANCHE Binaghi: «Cig? Sospeso lo stipendio anche a Barazzutti»
 
«Quando l’emergenza sarà passata, saremo di nuovo in pedana con un grande evento, la prova che ripartiremo e torneremo a sorridere anche attraverso lo sport. Nel frattempo, lavoro, programmazione e un ringraziamento alle aziende del territorio che hanno mostrato vicinanza alla manifestazione», conclude Occhiuzzi. È il tempo della pazienza e della responsabilità. © RIPRODUZIONE RISERVATA