CORONAVIRUS

Coronavirus, la quarantena di Tiger Woods tra allenamenti e passeggiate

Sabato 11 Aprile 2020
Coronavirus, la quarantena di Tiger Woods tra allenamenti e passeggiate
Lo stop forzato a causa della pandemia di coronavirus per tornare al top della forma. Tiger Woods in una intervista esclusiva a GolfTV ha raccontato la sua quarantena «tra allenamenti di golf, perché fortunatamente il Medalist GC in Florida è ancora aperto, e passeggiate con il cane. È bello avere la possibilità di esercitarsi un pò, seppur con tutte le precauzioni del caso. Non possiamo toccare rastrelli e bandiere, ma almeno alcuni soci del circolo e i loro figli possono prendere una boccata d'aria». Nel 2020 fin qui solo due apparizioni per il 44enne californiano, a causa di nuovi problemi alla schiena. «Ora sto molto meglio - racconta - e sarei stato in grado questa settimana di giocare il Masters Tournament. Ma il rinvio a novembre è la cosa più giusta, speriamo di poter disputare l'evento al meglio. Non so quando potremo tornare a giocare, lo faremo solo quando questo difficile momento sarà finito». E sulla cena dei campioni - una tradizione che dal 1952 si ripete il martedì prima del via del Masters - organizzata in maniera originale con figli e compagna nella sua villa in Florida, Woods spiega che il menù era proprio quello che avrebbe proposto ad Augusta questa settimana. «C'erano bistecche e pollo, sushi e sashimi, ma anche cupcake e frappè. È stato davvero divertente cenare con la mia famiglia in stile Masters». E se il presente è ancora indecifrabile l'ex numero 1 al mondo del golf guarda al futuro. «Torneremo a divertirci e a giocare». Ma ogni cosa ha il suo tempo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA