Europei da incorniciare per l'Italremo
made in Naples

Lunedì 12 Aprile 2021 di Diego Scarpitti
Antonio Vicino

Agli Europei assoluti di Varese l’Italremo made in Naples fa la sua parte. Alla presenza del sottosegretario allo sport Valentina Vezzali, sono i canottieri napoletani a distinguersi e a trionfare. Si laurea campione d'Europa il quattro di coppia pesi leggeri, che ha fissato anche il nuovo record continentale col tempo di 5’52”06, polverizzando, di fatto, quello detenuto dell'equipaggio della Francia, che lo fissò a Lucerna (5’55”21) nel 2019. Azzurri sempre al comando con una partenza irresistibile, abili a rispedire al mittente gli assalti avversari e coriacei nel preservare la posizione fino alla linea del traguardo. Precedono transalpini e olandesi, conservano il titolo e mettono al collo la medaglia d’oro il partenopeo Antonio Vicino (Marina Militare), Martino Goretti (Fiamme Oro), Patrick Rocek (SC Lario), Niels Torre (SC Viareggio).

Sorridono ed esultano anche Giuseppe Vicino e Matteo Lodo, entrambi portacolori delle Fiamme Gialle, che conquistano un pesante argento nel due senza (6’24”72). Si rinnova l’avvincente sfida con i fratelli croati Martin e Valent Sinkovic, già battuti nel 2017 ai Mondiali di Sarasota. La grinta e la determinazione consentono ai finanzieri di lasciarsi alle spalle il ritorno prepotente della Serbia.

Straordinaria medaglia di bronzo per il quattro senza senior, composto da Marco Di Costanzo (Fiamme Oro), Giovanni Abagnale (Marina Militare), Bruno Rosetti (CC Aniene) e Matteo Castaldo (Fiamme Oro/RYCC Savoia). Il serrate italico (5’59”42) permette di chiudere sul terzo gradino del podio, dietro Gran Bretagna e Romania. «Gara difficile ma era importante esserci. Dobbiamo lavorare e preparaci al meglio per la Coppa del Mondo», ha concluso soddisfatto Di costanzo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA