FF Napoli, Basile: «Sfida dura
col Viggiano, ma si vince anche così»

Sabato 21 Novembre 2020 di Diego Scarpitti
Piero Basile

I rischi della normalità. Felpa bianca, mascherina blu logata. Pennarello e lavagnetta all’occorrenza. Con un’idea precisa di gioco. «Sapevamo del valore dell'avversario. Abbiamo sbagliato qualcosa, ma i ragazzi hanno mostrato il loro valore e vincere partite così è importante». Mostra soddisfazione il tecnico 43enne di Martina Franca. Viggiano spavaldo al PalaCercola, senza timori reverenziali. FF Napoli pratico e pugnante. «Orsa una squadra propositiva, che ha trame interessanti e sa quello che deve fare in campo. Siamo stati davvero bravi. Nel finale non abbiamo rischiato nulla con il portiere di movimento Bertoli», commenta Piero Basile.

 

Azzurri in vantaggio con Luca De Simone. «Forse nel primo tempo abbiamo concesso qualcosa in più. Ci sta, però. E’ un periodo in cui tutti dobbiamo stringere i denti e queste partite sofferte danno la possibilità di crescere come gruppo». Duri a resistere capitan Fernando Perugino e soci, compatti anche nell’esultanza. «Troppo facili le prime due gare», prosegue il coach pugliese. «Da lunedì analizzeremo e lavoreremo sugli errori commessi». Strategia della maturità e della compiutezza.

«Magari su qualche contrasto siamo stati un po’ sfortunati e non abbiamo avuto abbastanza cattiveria. I lucani hanno avuto qualche superiorità numerica. Per il resto abbiamo giocato, difeso e rischiato poco», osserva appagato Basile (nelle foto di Fabio Miracolo). «Sfida dura, ma gli incontri si vincono anche così».

Tre su tre per il Napoli in serie A2, con altrettante gare da recuperare. E tre sono le reti siglate da Luis Turmena. Il fenomeno in maglia numero 17 sempre più leader: ha regalato un’altra gioia ai tifosi partenopei. «Eravamo preparati ad una partita durissima. Dobbiamo essere contenti della prestazione e vorrei complimentarmi con il portiere Gustavo Bertoli per le parate compiute, decisivo in almeno tre circostanze».

Palla rubata e doppio dribbling, zampata graffiante. «Non sono il solo a fare questi colpi in squadra. Il presidente Serafino Perugino ha imbastito un roster di qualità. Sono contento del gol vittoria ma abbiamo diverse opzioni offensive, che possono fare sempre la differenza». Giocate e considerazioni da vero campione.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA