Florentia-Canottieri Napoli 7-13:
i giallorossi blindano il secondo posto

Sabato 14 Maggio 2022 di Diego Scarpitti
Enzo Massa

Il secondo posto in tasca. Capitan Biagio Borrelli e compagni espugnano la Nannini, blindano il piazzamento in classifica e si proiettano alla sfida con la capolista tra una settimana. Si sono tramutate in fatti le dichiarazioni rese alla vigilia da Gianluca Confuorto, autore di una tripletta in Toscana tanto per non cambiare. E il risultato di Rari Nantes Florentia-Canottieri Napoli 7-13 (parziali di 2-2, 2-6, 2-4, 1-1) lascia intendere la forza dei giallorossi e la volontà di arpionare l’obiettivo stagionale.

 

Nonostante le assenze del salernitano Luca Baldi e dell’infortunato Luca Orlando, i magnifici e terribili ragazzi del Molosiglio mettono in cascina tre punti pesanti. «Sono molto contento. Non è facile battere i gigliati in un campo ostico. I toscani vantano un organico di qualità», spiega raggiante il tecnico Enzo Massa, che stempera le polemiche del collega Luca Minetti (nominato assistente di Roberto Brancaccio con la Nazionale under 19) e spegne ogni dubbio. «Ho chiamato timeout a 32 secondi per evitare quanto verificatosi negli ultimi secondi in Sicilia con i Muri Antichi», afferma l’allenatore napoletano. Una scelta ponderata per scongiurare possibili espulsioni alla luce del prossimo scontro diretto tra le mura amiche con i capitolini.

Note positive. «Abbiamo sfoderato una grande prova al cospetto di un club blasonato, imbattuto alla Nannini da 9 giornate. Una bella risposta del gruppo, una prestazione eccezionale», argomenta Massa, esaltando il successo dei suoi validi interpreti. «I ragazzi hanno disputato una partita stupenda, preparata benissimo. E’ andato tutto bene. Ci accingiamo ai playoff nel migliore dei modi», prosegue il mister canottierino. Con pazienza e intelligenza la Canottieri conquista l’intera posta in palio. «Abbiamo costruito un bel divario nel secondo tempo, perfezionato nella terza frazione e abbiamo gestito negli ultimi 8 minuti», conclude Massa.

La Florentia prova a tenere il passo dei partenopei ma deve arrendersi alla manovra avvolgente dei giallorossi, che cingono d’assedio la porta difesa da Massimiliano Cicali. Ritmi alti e tanti gol. Il figlio e nipote d’arte Alessandro Zizza regala il primo vantaggio ai suoi in avvio di secondo periodo (2-3). Dopo il momentaneo pareggio di Stefano Sordini (già artefice del poker all’andata), gli ospiti imbastiscono minuziosamente un largo e severo vantaggio. Decide di stazionare in attacco il centroboa di Ponticelli: scelta che si rivela vincente (3-4). L’acrobazia di Geremia Massa, il tiro dalla distanza all’incrocio scagliato da Confuorto, la superiorità sfruttata da Borrelli e la controfuga del centrovasca classe 1998 assestano la Canottieri sul +5 (3-8). A 21 secondi dall’intervallo lungo la palombella di Pietro Partescano interrompe il break avversario (4-8).

Diventa incolmabile il divario nel «tempo della verità». Le doppiette di Domenico Mutariello (nelle foto di Gianluca Madonna) e quella di Geremia Massa (tripletta firmata dal classe 1990) conducono sul 6-12. Le segnature del mancino Matteo Astarita (ex Acquachiara) e di Antonio Vitullo (doppietta personale) fanno scorrere i titoli di coda. La Canottieri Napoli (52) tallona la Roma Vis Nova (55) e medita l’aggancio sabato 21 maggio a Fuorigrotta.  

Ultimo aggiornamento: 22:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA