Pallanuoto, clamorosa rissa in acqua:
botte anche al telecronista

Domenica 16 Febbraio 2020
pallanuoto

Sabato da dimenticare. Scene inqualificabili a bordovasca e sugli spalti. Rari Nantes Frosinone-San Mauro termina 7-7 ma subito dopo si scatena il parapiglia. Scoppia la rissa con tanto di caccia all’uomo e sugli spalti si verifica il peggio.

Finiscono all’ospedale Fabrizio Spaziani per accertamenti i due giocatori napoletani, Ignazio Ciniglio e Simone Iaccarino, accompagnati dal tecnico Oreste Di Pasqua, che vengono refertati, così come Salvatore Selcia (trauma cranico), impegnato nella telecronaca del match, che ha documentato quanto accaduto e poi oggetto di una vile aggressione.
 

 
Malmenato, Selcia viene colpito alle spalle, subisce la rottura della telecamera, nel tentativo di «metterlo a tacere» e offuscare le immagini, perde i sensi, mentre si attende l’arrivo dei sanitari per rianimarlo. Attimi interminabili di paura.
 
Una vergogna e uno scempio da condannare senza mezze misure.

Ultimo aggiornamento: 12:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA