Gaetano Manfredi al Coni Campania:
«Piano educativo con il Governo per Napoli»

Martedì 28 Settembre 2021 di Diego Scarpitti
Gaetano Manfredi e Sergio Roncelli

«Lo sport è una chiave fondamentale, una risposta  ai bisogni dei ragazzi e delle famiglie». Confronto proficuo, riflessione interessante durata 35 minuti in via Alessandro Longo 46. Il candidato a sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, ha incontrato Sergio Roncelli, presidente Coni Campania, e la Giunta regionale. Occasione per disquisire e ragionare sulla promozione, progettazione e verifica impiantistica ma non solo. «Il tema dello sport è importante per molti quartieri ed è uno strumento di cittadinanza», ha dichiarato l’ex ministro dell’Università e della Ricerca nell’Esecutivo Conte II, desideroso di insediarsi a Palazzo San Giacomo.

 

Le diverse componenti del movimento sportivo hanno ascoltato con attenzione l’intervento dell’ex rettore della Federico II. Manfredi caldeggia «un lavoro sinergico» e propone «un piano educativo di concerto con il Governo». Gioco di squadra per il bene della città. Insieme. Si prefigura un grande investimento nello sport, ritenuto «strumento di educazione dei giovani, una alternativa valida per canalizzare le energie in maniera costruttiva», anello di congiunzione tra «disciplina e rispetto delle regole», nonché «esempio concreto per i cittadini». E poi «un partenariato da mettere in campo per le palestre scolastiche», valorizzando gli impianti già in uso e riattivando quelli chiusi. «Dobbiamo imparare a fare l'ordinario», ha ammesso Manfredi, omaggiato del gagliardetto e della medaglia Coni, dell’Annuario dello sport campano e della mascotte delle Universiadi 2019.

Ripartire proprio dal successo dei Giochi di due anni fa la rotta indicata da Roncelli. «Cabina di regia e metodo Universiadi, modello operativo condiviso che si è rivelato strategico e vincente». In concreto una feconda collaborazione istituzionale tra Comune di Napoli e Regione Campania, che prima e dopo il 2019 è mancata nei fatti, perdendosi nelle pieghe della contrapposizione tra Enti. «Napoli e la Campania pronte a rilanciarsi, partendo dai successi delle Universiadi 2019, delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020».

Presenti all'incontro l’Hall of Fame Sandro Cuomo, Virginia Di Caterino, vicepresidente Coni e presidente Fit Campania (unica donna in Italia a ricoprire tale carica), Sergio Avallone, vicepresidente vicario Coni e presidente Fick Campania, Aldo Castaldo, presidente Fgi regionale, Pasquale Giugno, Fic Campania, Antonio Bracciante e Gennaro Esposito, rispettivamente presidente e vice Fijlkam, Agostino Felsani, delegato provinciale Coni Napoli e presidente Fisi Campania, Rosario Africano presidente Fpi, la boxeur Carmela Chiacchio, Renato Del Mastro, il pallanuotista Andrea Scotti Galletta, Giuseppe Esposito, presidente Cesport e consigliere Fin Campania, Giuseppe Frattolillo, presidente Fids Campania. «Lo sport torni ad essere centrale nell’agenda del decisore pubblico», ha concluso fiducioso Roncelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA