Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Torna il Grand Prix Città di Napoli:
«Un rilancio sportivo della città»

Giovedì 26 Maggio 2022
Torna il Grand Prix Città di Napoli: «Un rilancio sportivo della città»

Si è tenuto questa mattina, nella sala Pignatiello di Palazzo San Giacomo, la conferenza stampa di presentazione del Grand Prix Vecchio Amaro del Capo. Due giorni di gare nella cornice della piscina Felice Scandone rinnovata e a lavori appena conclusi proprio per l'occasione. L'ultima volta in cui la Campania è stata protagonista di un evento sportivo natatorio di questa importanza nazionale è stato il Grand Prix 2019 che, per problemi di agibilitá della struttura di Fuorigrotta, si erano tenuti alla Piscina Comunale di Caserta.

La Scandone torna protagonista del nuoto nazionale ed europeo, dopo il successo dell' ISL dello scorso anno. Insieme ad atleti regionali, scenderanno in vasca stelle del nuoto azzurro giá qualificate per i prossimi mondiali di Budapest. Il Grand Prix sarà inoltre l'ultima “finestra aperta” per le qualificazioni ai Mondiali 2022. Sono intervenuti durante la conferenza Luciano Cotena (organizzatore), Francesco Vespe (direttore tecnico e organizzatore), Davide Natullo (ex primatista 200 delfino e allenatore delle giovanili delle Fiamme Oro), Ottorino Altieri (consigliere comitato campano Fin) e l'assessora Emanuela Ferrante (delegata allo sport e alle pari opportunità).

Video

Presenti in vasca 1048 atleti (565 maschi e 483 femmine) a rappresentanza di 64 società sportive provenienti da 10 regioni differenti. «Avremo in vasca tanti gruppi sportivi delle forze dell'ordine tra carabinieri, fiamme gialle e fiamme oro» ha tenuto a precisare Francesco Vespe, ex primatista italiano nei 200 delfino e tra gli organizzatori della manifestazione «Cerchiamo di far capire quanto le forze dell'ordine siano vicine a questa realtà e danno un messaggio di positività». 

 

«Il fatto che 9 atleti convocati dalla Federazione e con ambizioni di vittoria vengano qui a testare il loro stato fisico è un riconoscimento tecnico notevolissimo» ha dichiarato Ottorino Altieri consigliere delegato del comitato campano della Federazione Italiana Nuoto. Saranno presenti in vasca, infatti, insieme ad atleti regionali, anche diversi convocati ai mondiali e ai Giochi del Mediterraneo. Fanno parte del primo gruppo Stefano Ballo, Arianna Castiglioni, Simone Cerasuolo, Elena Di Liddo, Silvia Di Pietro, Nicolò Martinenghi, Alessandro Miressi, Chiara Tarantino e Lorenzo Zazzeri. Nei due giorni si conteranno ben 2000 presenze tra allenatori, atleti ed accompagnatori. Un modo per rilanciare non solo lo sport, ma anche il turismo sportivo, come ha fatto notare durante la conferenza Luciano Cotena, l'organizzatore.

Riguardo a ciò e alla trasformazione di Napoli come nuovo polo sportivo europeo, si è espressa anche l'assessora allo sport e alle pari opportunità Emanuela Ferrante. «Mi piace pensare che queste siano le prove generali di eventi sempre più importanti per la città di Napoli. Partendo da ciò si può ragionare anche in maniera programmatica per eventi sportivi di importanza sempre maggiore a livello europeo. Portare Napoli al centro dello sport e della politica sportiva nazionale è sicuramente uno dei miei obiettivi principali». L'assessora ha inoltre annunciato la conclusione dei lavori alla piscina Felice Scandone e l'apertura della piscina esterna (costruiti qualche anno fa in occasione delle Universiadi) per «metterla a disposizione di questi straordinari atleti». Il Gran Prix Trofeo Vecchio Amaro del Capo si terrà alla Piscina Felice Scandone di Napoli il 28 e 29 Maggio.

Ultimo aggiornamento: 17:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA