Granfondo Campania, è Colone
​il vincitore della terza edizione

Domenica 19 Settembre 2021
Granfondo Campania, è Colone il vincitore della terza edizione

È Federico Colone, 27 anni di Sora (Frosinone), del Team Erreclima Diemme Prg, il vincitore della terza edizione della Granfondo Campania, la gara di ciclismo sulla distanza di 105 km svoltasi oggi con partenza e arrivo dal Vulcano Buono di Nola.

Colone iscrive dunque il suo nome nell'albo d'oro della manifestazione organizzata dalla Black Panthers di Francesco Vitiello, dopo i successi di Gaetano Del Prete (2019) e Giuseppe Bianco (2020). La gara è vissuta sull'iniziale fuga a due di Manuele Scala e Severino Luigi Balzano, scattati quando mancavano più di 50 chilometri al traguardo. Sulla salita di Monteforte Irpino, Balzano ha staccato il compagno di fuga, guadagnando fino a un minuto di vantaggio su un gruppo formato da cinque inseguitori, che però sono riusciti a riprendere il leader. In prossimità dell'ampio vialone di arrivo al Vulcano Buono si sono presentati in tre: partito lungo, Colone è arrivato a braccia alzate precedendo Ambrogio Chiriaco e Antonio Della Vigna, con Balzano quarto.

«Sull'ultima ascesa - afferma il vincitore - in cinque ci siamo riportati su Balzano, grazie in particolare al lavoro del mio compagno di squadra Scala. A tre chilometri dal traguardo siamo rimasti in tre. In vista dell'arrivo, ho deciso di allungare, tenuto conto anche del fatto che da dietro rinveniva da solo Balzano, che sembrava di avere ancora qualcosa da spendere».

Festa in partenza con Claudio Chiappucci e Gilberto Simoni, i due testimonial di questa edizione della Granfondo Campania. Soddisfatto il presidente del comitato organizzatore: «Quest'anno abbiamo superato le iniziali aspettative in termini di iscrizioni - sottolinea Francesco Vitiello - Alla partenza gli atleti erano in 300, grazie anche alle ultime adesioni che abbiamo deciso di accettare vista la pressante richiesta in tal senso. Numeri che, viste ancora le restrizioni legate al Covid, ci lasciano ben sperare in prospettiva, già a partire dal 2022».

© RIPRODUZIONE RISERVATA