Granfondo Vulcano Buono,
boom di iscritti domenica 18

Granfondo Vulcano Buono, boom di iscritti domenica 18
Venerdì 16 Settembre 2022, 11:23
2 Minuti di Lettura

Boom di iscritti alla quarta edizione della Granfondo Campania, la gara ciclistica in programma domenica 18 settembre con partenza e arrivo dal centro commerciale Vulcano Buono di Nola. Il comitato organizzatore dell’Asd Black Pantners, guidato da Francesco Vitiello, ha annunciato di avere toccato quota trecento nel numero di adesioni e di avere quindi chiuso le relative procedure.

L’ennesimo positivo riscontro al lavoro svolto dai promotori della gara, che non si è mai fermata nei due anni di pandemia e che rappresenta uno degli appuntamenti più importanti nell’intero calendario regionale. Da sabato 17 settembre partiranno le procedure di consegna dei pettorali e dei pacchi gara nelle aree messe a disposizione del centro commerciale. Sempre sabato 17, alle ore 16, è in programma la conferenza di presentazione nella sala messa a disposizione dall’hotel Holiday Inn posto all’interno di Vulcano Buono. Conferenza che si annuncia ricca di spunti: si parte dalla presenza del testimonial dell’edizione 2022, l’ex professionista Lello Ferrara, oggi apprezzato cantore del ciclismo nazionale e internazionale attraverso le sue piattaforme social. Annunciata la presenza dei vertici di Vulcano Buono, del consigliere delegato dal sindaco di Nola Erasmo Scotti e del presidente del comitato regionale della federazione ciclistica Giuseppe Cutolo. La conferenza sarà anche l’occasione per parlare de “Il Giro racconta”, libro scritto da Gianpaolo Porreca che racconta la storia di tutti gli arrivi di tappa in Campania della Corsa Rosa e che verrà regalato dagli organizzatori ai primi tre classificati della Granfondo Campania 2022. Insieme all’autore, firma del Mattino sul ciclismo, ne parlerà anche il presidente nazionale dell’Ussi (Unione Stampa Sportiva Italiana) Gianfranco Coppola.

Restando alla gara, ancora una volta l’Asd Black Panthers ha disegnato un percorso affascinante e ricco di spunti tecnici: il tracciato misura oltre 100 chilometri e si snoda lungo quattro province (Avellino, Benevento, Caserta e Napoli), attraversando 28 comuni (Polvica, San Felice a Cancello, Arienzo, Forchia, Arpaia, Paolisi, Rotondi, Cervinara, San Martino Valle Caudina, Pannarano, Roccabascerana, Pietrastornina, Arpaise, Altavilla Irpina, Grottolella, Capriglia Irpina, Summonte, Ospedaletto, Avellino, Mercogliano, Monteforte Irpino, Forino, Moschiano, Lauro, Pago del Vallo di Lauro, Marzano di Nola, Liveri, San Paolo Bel Sito).

© RIPRODUZIONE RISERVATA