Il Napoli Futsal si prende il derby:
4-2 sulla Sandro Abate

Venerdì 26 Novembre 2021 di Diego Scarpitti
Nejc Hozjan

Ammazza derby. Dopo la vittoria al PalaSele con la Feldi Eboli (3-6), ecco il successo con la Sandro Abate Avellino (2-4). Ci prende gusto il Napoli Futsal a inanellare trionfi in Campania. Capitan Fernando Perugino e compagni intendono ribadire sul parquet le gerarchie in classifica. E l’allungo in griglia diventa interessante. Salgono a quota 16 i ragazzi di Piero Basile, piazzando il quinto sigillo stagionale. Fermi ad 11 gli irpini

 

Tributo. Scorrono le note degli Opus (Live is Life) nel ricordo di Diego Armando Maradona, ad un anno dalla dipartita del Pibe de Oro. Regala emozioni e spettacolo il primo tempo. Napoli in maglia bianca, Avellino nel completo tradizionale. A sbloccare il punteggio al quarto minuto Adriano Foglia. L’universale classe 1981 supera il portiere You Nouss Guennounna, costretto subito dopo a ricorrere all’intervento dei sanitari per la conclusione violenta di Nejc Hozjan. Gioco interrotto per qualche minuto, poi il numero 22 ritorna tra i pali.

Si scalda il confronto e fioccano i primi cartellini gialli all’indirizzo del centrale difensivo Dejan Bizjak, del tecnico Fausto Scarpitti, di Perugino e Attilio Arillo. Sale di ritmo la Sandro Abate, che colpisce con Eduardo Dal Cin: 1-1 (10’). Commettono fallo e vengono sanzionati Bruno Coelho e Luciano Andres. Il botta e risposta tra Rodolfo Fortino (12’) e Dal Cin (13’20”) fissa il 2-2. E proprio lo scambio con il talentuoso pivot numero 20 consente allo scugnizzo di Pianura di siglare il 2-3 (16’). Il diagonale vincente e impetuoso di Arillo porta avanti il Napoli nel punteggio.
 
Chiamato in causa, Marcio Ganho risponde presente. Il 23enne giocatore sventa le insidie e le minacce dei padroni di casa, vicini al pareggio. Stoppato anche il tentativo di Manuel Maria Suazo. Basile cala Luca De Simone e il numero 10 partenopeo prova a graffiare nel finale del primo tempo. Palleggia il Napoli e fa scorrere il cronometro.
 
Nella ripresa chiude definitivamente i giochi Hozjan. Palla inattiva sfruttata, conclusione a volo di sinistro e 2-4 conclusivo (29’). Vani gli assalti della Sandro Abate, a digiuno di successi da sei turni. Spazio anche per Giuseppe Rizzo. Foglia, Fortino, Arillo e Hozjan illuminano il venerdì sera, colorandolo idealmente di azzurro, nel ricordo di Maradona. Promessa della vigilia onorata e rispettata in campo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA