La magia delle Final Six al PalaVesuvio
con Ferrari, Maresca e Bartolini

Mercoledì 12 Maggio 2021 di Diego Scarpitti
Vanessa Ferrari

Tokyo il suo unico obiettivo. Annunciata nuovamente la presenza all’ombra del Vesuvio del caporal maggiore dell’Esercito italiano. Nella terza tappa di Napoli, il 10 aprile, è ritornata in gara per la prima volta dalle Olimpiadi di Rio 2016, cimentandosi in tutti gli attrezzi e aiutando la sua squadra, Brixia Brescia, a qualificarsi per la Final Six di sabato 15 e domenica 16 maggio. Al volteggio aveva ottenuto 14.500, alle parallele 13.950, alla trave 13.350 e al corpo libero 12.800. Poi il bronzo pesante agli Europei di Basilea il 25 aprile sulle note di Bella Ciao. «Una medaglia simbolo di resilienza e di resistenza», dedicata all’Italia nel giorno della Liberazione, con la speranza di «poterci liberare presto anche della pandemia che sta flagellando il mondo intero, per poter tornare a riempire i palazzetti, riaprire le palestre, far ripartire le società». La star in questione è Vanessa Ferrari (nelle foto di Simone Ferraro), la cui vicenda umana e sportiva ha fatto emozionare e appassionare il Paese intero. Protagonisti al PalaVesuvio saranno anche lo stabiese Salvatore Maresca (Ginnastica Salerno), soprannominato «Thor» per la sua forza esplosiva, già oro agli Assoluti di Napoli nel 2020, reduce dal terzo posto continentale (anelli) proprio come il sardo Nicola Bartolini (corpo libero).

 

Fiorisce la Primavera napoletana della ginnastica e l’impianto di Ponticelli, già teatro delle Universiadi 2019, riaprirà i battenti (purtroppo solo per gli atleti) per uno scontro tecnico di altissimo livello fino all’ultimo attrezzo. Dopo aver ospitato in autunno le tappe di regular season di ritmica e artistica, ecco l’ultimo atto del campionato nazionale che assegnerà lo scudetto 2021 e il playoff di serie A2 decreterà la promozione nella massima categoria. Battaglieranno le migliori sei squadre femminili e maschili in pedana per la conquista del tricolore.

A guidare l’evento, organizzato dalla Federazione Ginnastica d’Italia con la sapiente regia del vicepresidente nazionale Rosario Pitton, sarà Ginnastica Campania 2000, presieduta da Aldo Castaldo, numero uno del comitato regionale Fgi (con i suoi validi collaboratori, Massimiliano Villapiano, Marco Castaldo, Stefano Laudadio, Valentina Gaverio, Enzo Tais, Salvatore Galasso, Maria Novella Pavesi e la supervisione di Cristina Casentini, responsabile federale delle relazioni internazionali), in sinergia con il Comune di Napoli, che non ha fatto mai mancare il proprio supporto attraverso il sindaco Luigi de Magistris e l’assessore allo sport Ciro Borriello

Ancora porte chiuse, assenza di pubblico per ragioni pandemiche e domenica diretta televisiva su Nove.

Ultimo aggiornamento: 13:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA