La Pro Recco contro
Federazione Italiana Nuoto

Mercoledì 13 Marzo 2019 di Diego Scarpitti
Pro Recco
Pro Recco-Posillipo la storia infinita. Continua la sfida tra i due club più titolati d’Italia e del mondo anche fuori dalla vasca. Il dispositivo del Collegio di Garanzia dello Sport del Coni ha accolto il ricorso del club ligure, presentato l’8 febbraio (n. 9/2019), contro la Federazione Italiana Nuoto e il team napoletano. Si annulla la sconfitta a tavolino (0-5) comminata alla formazione biancoceleste (oltre all’ammenda di 1000 euro), stabilita dalla Corte Federale di Appello della FIN, relativa alla gara del 20 ottobre 2018, non disputata a Sori per carenze organizzative da parte della società ospitante (il Recco), nella seconda giornata di campionato. La prima sezione del Collegio di Garanzia del Coni, presieduta da Mario Sanino, rinvia alla Corte Federale di Appello della FIN (la stessa che aveva adottato il provvedimento iniziale in merito alla partita di serie A1 non giocata) il riesame della controversia, chiedendo l’applicazione del principio di proporzionalità della sanzione. Spetterà nuovamente alla CAF, che adempie le funzioni di Corte Sportiva di Appello, pronunciarsi sul caso e chiudere definitivamente la questione. «Il Circolo Nautico Posillipo, nelle more di pubblicazione della motivazione del provvedimento, resta in fiduciosa attesa di conoscere la sanzione che sarà applicata, adottando il principio di proporzionalità». © RIPRODUZIONE RISERVATA