La ripartenza di slancio della scherma
campana a Casagiove

Martedì 20 Aprile 2021 di Diego Scarpitti
Andrea Triunfo

Ripartenza di slancio. «La sfida è stata vinta. La prima gara è archiviata e si passa alla seconda, che faremo sempre a Casagiove questo fine settimana, dove saranno coinvolti gli under 20». Il ritorno in pedana rende felici tutti, riuscita molto bene la prova di qualificazione ai campionati italiani cadetti, dopo oltre un anno di stop forzato per l’emergenza sanitaria.

«Se devo riferirmi ai risultati sportivi che mi coinvolgono come maestro del Posillipo, sono enormemente soddisfatto. Un titolo e otto qualificati alla prova nazionale è un dato che alla vigilia non mi aspettavo. Vuol dire che abbiamo lavorato al meglio delle nostre possibilità, e nonostante le restrizioni i nostri tecnici, da Raffaello Caserta a Francesca Cuomo, Lorenzo Buonfiglio, Lorenzo Agrelli, Elio Malena e Irene Di Transo, sono stati eccezionali. Hanno saputo motivare i ragazzi: siamo stati tra le poche società a non perdere allievi e a portarli tutti in gara». Riscontro decisamente positivo per Aldo Cuomo e l’intero movimento.

«Da presidente del comitato campano di Federscherma la gratificazione è doppia. Era una sfida difficile, contrassegnata alla vigilia da timore e paura», ammette sinceramente la guida della Fis regionale. «Ho affrontato questa sfida con la massima determinazione e la coscienza protesa al bene e alla salute dei giovani atleti che sono fermi da più di un anno. Non finirò mai di ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicini e mi hanno aiutato nella difficile organizzazione. In particolare il vicepresidente Vincenzo Agata, il responsabile organizzativo per il rispetto dei protocolli anti-Covid Antonio Iannaccone, l’intero gruppo arbitrale e mia figlia Francesca, che mi ha sostenuto nei momenti più critici», dichiara entusiasta Cuomo.

Manifestazione inizialmente prevista a Baronissi (palazzetto requisito per le vaccinazioni), poi il complicato incastro del calendario al PalaVesuvio (concomitanza della Primavera napoletana della ginnastica), infine la scelta è ricaduta in provincia di Caserta. «Grazie all'intervento dell'ex consigliere federale Luigi Campofreda e del sindaco Giuseppe Vozza siamo riusciti a organizzarci a dovere nell’ottimo palazzetto di Casagiove, dove sono state adottate misure adeguate per il rispetto dei rigidi protocolli».

Sei i vincitori under 17. Nella spada maschile è salito sul gradino più alto del podio Andrea Triunfo (Club Schermistico Partenopeo), mentre Raffaella Palomba (Circolo Nautico Posillipo) si è aggiudicata la gara di spada femminile. Alfredo Sibillo (Champ Napoli) si è imposto nella sciabola maschile, successo di Maria Fusco (Club Scherma Napoli) nella sciabola femminile. Trionfa il Club Scherma Salerno nel fioretto maschile e femminile con Giuseppe Paolo Cupo e Alessandra Vinciguerra. «Finalmente si è ripartiti», conclude Cuomo.

 

 

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA