La tripletta d'oro di un super Emmanuele Marigliano a Fabriano

L'atleta è salito per tre volte sul gradino più alto del podio

Emmanuele Marigliano protagonista in vasca corta
Emmanuele Marigliano protagonista in vasca corta
di Diego Scarpitti
Domenica 27 Novembre 2022, 22:05
3 Minuti di Lettura

«I periodi difficili costruiscono persone forti». Sulla sua pagina Facebook scrive così Emmanuele Marigliano, premiato di recente dal Cip Campania, presieduto da Carmine Mellone, con la medaglia al valore atletico e per aver preso parte alle Paralimpiadi di Tokyo. L’atleta classe 1995 si è reso protagonista anche ai Campionati italiani Assoluti di nuoto paralimpico in vasca corta a Fabriano, dove è salito per ben tre volte sul gradino più alto del podio.

«Come da tradizione ho trascorso il mio compleanno in vasca e i risultati sono stati molto incoraggianti in vista dei grandi appuntamenti stagionali», spiega soddisfatto Marigliano. «Sono riuscito a portare a casa tre ori, rispettivamente nei 50 stile S3 con il tempo di 58”28 (migliorando il precedente 59”75), nei 50 rana SB2 con il crono di 1’07”88 (migliorando il record italiano personale di 1’08”44), e nei 100 stile, chiudendo in 1’59”77 (migliorando il vecchio personale di 2’01».

 

Progressione importante. «Questi risultati sono il frutto di un lavoro costante, svolto con i tecnici Enzo e Francesca Allocco, insieme a Salvatore Nocerino, che cura il lavoro a secco», racconta entusiasta il campione di Barra. «Ci tenevo a farmi trovare pronto per ripagare tutti gli sforzi e per riaccendere in me quella luce che, a causa di vari motivi, si era un po’ spenta», ammette sincero Emmanuele

Sguardo al futuro. «Queste tre pesanti medaglie mi danno grande fiducia in vista dei tanti appuntamenti in programma e in particolar modo per i prossimi Mondiali», argomenta il plurititolato nuotatore napoletano.

«Dedico questa triplice vittoria in modo speciale alla mia famiglia, alla mia fidanzata Serena, e a tutte quelle persone che in questo periodo mi motivano a dare sempre il meglio», dice Marigliano. «Infine ci tengo a ringraziare tutta la Finp, i tecnici e il Centro Sportivo Portici, società presieduta da Alessandro Pacilli, che da sempre mostrano totale fiducia nei miei confronti», conclude raggiante il 27enne, già proteso a traguardi più prestigiosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA