Lotteria da sogno
con le cinque stelle

Venerdì 23 Ottobre 2020 di Gaetano Borrelli

Mai visti un tal numero di campioni tutti insieme. Un Lotteria strepitoso, sicuramente irripetibile, quello che va in scena domenica ad Agnano. Quando un paio di mesi fa Antonio Somma annunciò che il suo Face Time Bourbon, vincitore dell'Amerique, avrebbe fatto rotta su Napoli, a qualcuno degli organizzatori vennero i brividi: stavolta sarà un fallimento, nessuno tra i big vorrà affrontare il fenomeno francese. Previsione sbagliata. Anche perché, tranne Vitruvio di colori palermitani, gli altri big appartengono a proprietari campani: Vernissage Grif, il più veloce figlio di Varenne; Zacon Giò trionfatore a New York del campionato del mondo; Vivid Wise As, compagno di colori di Face Time Bourbon, primatista delle piste francesi. C'era anche Cokstile, poi ritiratosi per un lieve infortunio in paddock a batterie già definite. E, approfittando dell'aereo noleggiato per Face Time Bourbon, da Parigi arriveranno anche i francesi Billie de Montfort e Frisbee D'Am. oltre al napoletano Violetto Jet che sulle piste transalpine ha raccolto un discreto bottino. Se valesse il curriculum si ritroveranno tutti nella finale delle 16,45 (diretta su Rai Sport mentre su Sky 220 ci sarà tutta la giornata). Ma nelle corse nulla è scontato. Figuriamoci nel Lotteria dove le sorprese spuntano come i funghi.

I bookmaker si sono già espressi: Face Time Bourbon favorito alla pari; poi Vernisagge Grif, il grande sauro figlio di Varenne che avrà una batteria facile per il ritiro di Cokstile, a 3,50; Zacon Giò 7; Vivid Wise As 9; Vitruvio 13. Chi accetta scommesse per mestiere non si è lasciato condizionare dall'ostico numero otto sorteggiato in batteria dal francese e dal fatto che non ha mai corso sulla distanza breve dei 1600 metri e due volte nello stesso pomeriggio. Un vincitore d'Amerique va sempre rispettato, considerando anche che Face Time è un francese moderno, veloce e duttile, disponibile a qualsiasi tattica.

Face Time Bourbon sarà guidato come al solito dallo svedese Bjorn Goop, figlio di Olle che il Lotteria lo vinse nel 1988 con la svedese Grades Singing. Tra i driver in pista, nell'albo d'oro figura solo Gaetano Di Nardo con la sorpresa Libeccio Grif (2011). Domenica il driver di San Giorgio a Cremano sarà in pista con Antony Leone, che potrebbe anche piazzarsi in batteria, e con l'outsider Zefiro d'Ete. Tra i campani l'aversano Roberto Vecchione fa coppia fissa con Zacon Giò, che dal'inizio dell'anno corre anche per Telethon, e Vincenzo D'Alessandro guiderà il suo Violetto Jet. Il parmense Alessandro Gocciadoro, che in veste di driver o allenatore vince Gran premi a ripetizione (presto sarà ribattezzato Fiumedoro), scenderà in pista in tutte e tre batterie: Vitruvio in apertura, poi Vernissage Grif e infine Vivid Wise As. Dovrebbe qualificarli tutti e tre e scegliere poi tra Vitruvio e Vernissage Grif in quanto Antonio Somma ha annunciato che in finale Gocciadoro passerà le redini di Vivid Wise As a Giuseppe Pietro Maisto, il più esperto e decorato dei driver napoletani.

Il 71esimo Gran premio Lotteria (trofeo Edilsivisa) sarà visibile dal vivo solo a mille spettatori paganti. Disponibili ancora pochi biglietti (on line qui sul circuito etes) per la tribuna traguardo (25 euro) e per la tribuna centrale (18 euro). Una squadra di vigilantes indirizzerà il pubblico ai varchi d'accesso e scaglionerà gli ingressi al bar e alla pizzeria. Il protocollo anti-Covid sarà rispettato scrupolosamente, pur negli ampi e rassicuranti spazi dell'ippodromo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA