Manzi, Giordano, Russo e Taddeucci
Poker napoletano nella nazionale di fondo

Domenica 5 Luglio 2020 di Gianluca Agata
Campo gara di Piombino

Gli allenamenti sono ripresi a maggio, con il via alla Fase 2 post quarantena, e col passare dei giorni ci si avvicina sempre di più alla normalità. La Nazionale di long distance sarà in raduno a Piombino presso la struttura di Poggio all'Agnello dal 5 al 18 luglio. Per i fondisti si tratta del ritorno ad un vero e proprio allenamento collegiale, al quale partecipano 12 atleti di interesse nazionale e uno staff composto da 9 persone, tra tecnici, medico e fisioterapista, che si alterneranno durante il periodo di lavoro. A gennaio c'era stato il raduno in altura a Livigno, a febbraio le tappe della world series, poi il lock down dettato dall'emergenza Covid-19.  «E' il primo lavoro importante di gruppo - commenta il coordinatore tecnico e logistico Stefano Rubaudo - dopo il  lock down. Finora a Poggio all'Agnello si erano allenati, separatamente, dall'1 giugno in poi, Rachele Bruni, Arianna Bridi, Domenico Acerenza e Gregorio Paltrinieri. Adesso  riprendiamo finalmente un regime di normalità e per la prima volta tecnici e atleti tornano a collaborare sul campo, dopo mesi di video dirette. Nel frattempo il gruppo degli azzurri seguito da Emanuele Sacchi prosegue gli allenamenti a Roma, mente i ragazzi seguiti da Fabrizio Antonelli da lunedì saranno anche loro al lavoro a Roma. Questo raduno a Poggio prevede mare a piscina: due allenamenti in mare a Piombino e nove in piscina settimanali».
 
Convocati: Andrea Manzi (Fiamme Oro/CC Napoli), Marcello Guidi (Fiamme Oro/RN Cagliari), Pasquale Giordano (CC Napoli), Emanuele Russo (CN Posillipo), Luca Amura (Alba Oriens), Davide Marchello (Aurelia Nuoto), Giulia Gabbrielleschi (Fiamme Oro/Nuotatori Pistoiesi), Barbara Pozzobon (Fiamme Oro/Hydros), Sophie Callo (Fiamme Oro/RN Spezia), Ginevra Taddeucci (Fiamme Oro/CC Napoli), Giulia Berton (Le Bandie) e Eleonora Brotto (Team Veneto). 
Nello staff, con il coordinatore tecnico e logistico Stefano Rubaudo e il direttore tecnico delle squadre Nazionali Massimo Giuliani, il tecnico federale Valerio Fusco, i tecnici Massimiliano Lombardi, Raffaele Avagnano, Andrea Volpini e Simone Menoni, il medico Sergio Crescenzi e la fisioterapista Federica Borghino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA