Mondiale Under 20, tutta la grinta
dell'acquachiarino Tozzi in Kuwait

Mercoledì 11 Dicembre 2019 di Diego Scarpitti
Vincenzo Tozzi
Discorsi motivazionali e arringhe clorate. Prima di ogni gara, il capitano tocca le corde giuste e carica i suoi compagni di squadra. Molti sorridono, altri apprezzano. Certamente non rivelerà all’esterno il contenuto delle sue allocuzioni. Sta di fatto che Vincenzo Tozzi trasfonderà la stessa energia ai Mondiali under 20 in Kuwait. Giovedì 12 dicembre l’esordio contro gli Stati Uniti. «Ci stiamo preparando dal 26 agosto, sarà un girone C difficile contro squadre ben attrezzate. Dobbiamo ambire al massimo, perché la Nazionale italiana è molto competitiva», spiega alla vigilia il centrovasca della Carpisa Yamamay Acquachiara classe ’99, nato a Pomigliano d’Arco ma che vive ad Acerra.

Insieme al portiere del Bogliasco, Francesco Di Donna, l’acquachiarino Tozzi elemento proveniente dalla serie A2, convocato dal commissario tecnico Carlo Silipo. «Sensazioni positive, abbiamo voglia di fare, vincere e riscattare la beffa maturata agli Europei under 19 di Minsk del 2018,  quando un autogol ai quarti ci condannò contro la Grecia, che poi vinse in semifinale 8-0 e in finale 14-9 con il Montenegro. Masticammo amaro ma avremmo potuto sicuramente fare di più». Azzurrini battuti in extremis dagli ellenici poi laureatasi campioni continentali.

Trittico consecutivo e impegnativo. Sabato 14 dicembre la sfida all’Iran, l’indomani il temibile Montenegro e il 16 dicembre i padroni di casa del Kuwait. La prima del raggruppamento accede direttamente ai quarti, la seconda e la terza si qualificano agli ottavi.

Campionato fermo e riflettori accesi sulla manifestazione iridata che chiude il 2019 pallanuotistico. «In A2 tutto è possibile, regular season bellissima. I miei compagni ed io ci stiamo divertendo tantissimo», ammette il giocatore della Carpisa, che ha raccolto 7 punti in quattro giornate.
 
A Santa Maria Capua Vetere, dove le tariffe della piscina sono decisamente più basse rispetto alla Scandone, affluenza di pubblico discreta. «Campionato equilibrato, dove nessun risultato è scontato. E i risultati incerti accrescono l’audience e presenza di tifosi, nettamente superiore a quelli di A1», ammette Vincenzo (nella foto di Manuel Schembri).

Lunga sosta fino all’11 gennaio 2020. «Riprenderemo con la trasferta contro la Roma 2007 Arvalia. Periodo utile per rifiatare e migliorare aspetti dove siamo ancora carenti». Nel suo vocabolari Tozzi non concepisce il verbo arrendersi. «Obiettivo stagionale una salvezza tranquilla. Siamo la squadra più giovane della A2 con la media più bassa». Nessuna distrazione. C’è il Mondiale nel Golfo Persico.   
  © RIPRODUZIONE RISERVATA